Tragedia sul Lago Maggiore, precipita una cabina della funivia: ci sono morti

Tragedia sul Lago Maggiore, precipita una cabina della funivia che collega Stresa con il Mottarone: ci sono morti.

funivia tragedia lago maggiore
Tragedia sul Lago Maggiore, precipita una cabina della funivia che collega Stresa con il Mottarone: ci sono morti. (Fonte Pixabay)

Una tragedia terribile, quella che si è consumata nella tarda mattinata di oggi, domenica 23 maggio 2021, sulla funivia per il Mottarone, la montagna che domina il Lago Maggiore. Una delle cabine, situata in prossimità dell’ultimo pilone e, quindi, quasi vicina alla vetta, è precipitata per diverse decine di metri, schiantandosi al suolo in una zona boschiva. Al momento, le vittime sarebbero tredici e tre i feriti in gravi condizioni, tra cui due bambini, trasportati in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino. L’incidente sarebbe stato causato dal cedimento di una fune, proprio a 100 metri dall’arrivo.

  • Per restare sempre aggiornato, seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI

Tragedia sul Lago Maggiore, precipita cabina della funivia Stresa-Mottarone: tredici morti e due minorenni in codice rosso

Nella tarda mattinata di questa domenica, una cabina della funivia che collega Stresa con il Mottarone è caduta, schiantandosi nel bosco sottostante. Una zona impervia, dove le operazioni di soccorso non sono state semplici. Al momento, le vittime estratte dai soccorritori sono 13, ma il numero potrebbe subire aggiornamenti: in un primo momento, il bilancio era di nove vittime, tutte morte sul colpo. Sarebbero invece tre i feriti, in gravi condizioni. Tra questi due bambini, di cinque e nove anni, trasportati all’ospedale di Torino in elisoccorso.

La tragedia sarebbe stata causata dal cedimento di una fune, nella parte più alta del tragitto, che parte dal Lago Maggiore e raggiunge un’altezza di 1.491 metri: la cabina sarebbe precipitata da un’altezza di circa 80 metri. La funivia del Mottarone aveva riaperto al pubblico proprio ieri, dopo un lungo stop a causa della pandemia in corso.

“La cabina delle funivia è caduta da un punto relativamente alto e si è adagiata sul terreno ai piedi di un grande bosco. Ora appare sostanzialmente distrutta a terra, quasi completamente accartocciata, quindi la caduta è stata evidentemente significativa”, ha dichiarato a Rainews 24 Walter Milan del Soccorso Alpino.