Forse non tutti sanno come è nato il marchio ‘Gucci’: il fondatore e cos’era all’inizio

Lo storico marchio italiano Gucci festeggia 100 anni: come nacque e chi fu il suo creatore, ma soprattutto cosa rappresentava all’inizio?

Gucci
Forse non tutti sanno come è nato il marchio ‘Gucci’: chi fu il fondatore e cos’era all’inizio (Facebok)

Da sempre il nome Gucci richiama alla mente lo stile e la moda unici che l’Italia sa offrire al mondo. Lo storico marchio celebra i suoi 100 anni: nacque infatti nel 1921 ad opera di Guccio Gucci e da allora è stato sinonimo di eleganza e classe. Dal secolo scorso ad oggi, le dive del cinema mondiale e le donne più famose del pianeta hanno indossato i prestigiosi capi di questo brand. Non tutti però conoscono la storia del marchio, le sue origini e le circostanze in cui fu creato. Si tratta di una storia molto interessante ed originale, scopriamola insieme!

Leggi anche—>>Film sul delitto Gucci, ad interpretare Patrizia Reggiani sarà proprio lei: “Sono al settimo cielo”

Segui anche la nostra pagina Instagram—>>clicca qui

Origini del brand Gucci: una storia affascinante!

“Vedere tutti senza guardare, sentire tutti senza ascoltare”: fu questo il motto che Guccio Gucci, fondatore della casa di moda, adottò prendendolo in prestito da César Ritz, direttore dello famoso hotel. Nato nel 1881, fiorentino, Guccio veniva da una famiglia di fabbricanti di cappelli di paglia. In passato aveva lavorato come fattorino e lift boy nello storico Hotel Savoy di Londra, punto di incontro di tanti personaggi del jet set internazionale.

Tornato a Firenze, sposò Aida Calvelli e nel 1921 aprì un piccolo laboratorio di pelletteria e accessori per equitazione. La famiglia si ingrandì con la nascita dei figli Ugo, Aldo, Vasco e Rodolfo, i quali iniziarono a collaborare nella bottega del padre. Durante l’autarchia, data la scarsità di materie prime, Guccio usò materiali come la canapa, la iuta e il bambù: nacque così la famosa Bamboo Bag.

A decretarne il successo mondiale fu il foulard Flora , disegnato da Vittorio Accornero nel 1966. Rodolfo Gucci lo donò alla principessa Grace di Monaco in occasione di una visita a Roma. Visto l’incredibile successo, Gucci commissionò ad Accornero altre varianti partendo sempre da quel primo motivo. La fantasia flora fu usata poi anche per cravatte, miniabiti e camicette.

Gucci
Forse non tutti sanno come è nato il marchio ‘Gucci’: il fondatore e cos’era inizialmente (Instagram)

Da allora la famosa maison continua a dominare la moda nel mondo e ad essere un orgoglio per l’Italia.