Eurovision 2022 in Italia, il direttore Coletta rompe il silenzio: chi sarà il conduttore

L’Eurovision 2022 si terrà in Italia grazie alla vittoria di The Maneskin: chi sarà il conduttore? Le parole del direttore Coletta

eurovision 2022 italia
Eurovision 2022 in Italia: chi sarà il conduttore (Fonte: Facebook)

L’Eurovision Song Contest è un festival musicale internazionale organizzato annualmente dai membri dell’Unione europea. Il festival è nato nel 1956 a Lugano. Il concorso è stato trasmesso ogni anno senza interruzioni in tutto il mondo, fatta eccezione per il 2020 a causa della pandemia di Covid-19. Oltre ad essere uno dei programmi televisivi musicali di livello internazionale più longevi di sempre, è anche l’evento non sportivo più seguito al mondo: i dati di ascolto degli ultimi anni a livello internazionale sono stati stimati tra 100 e 600 milioni. Il concorso è trasmesso in diretta televisiva sui canali principali e dal 2016 viene trasmesso in diretta anche sul canale ufficiale YouTube.

Eurovision 2022 in Italia, chi sarà il conduttore

Quest’anno l’Eurovision Song Contest si è svolto a Rotterdam, dopo il rinvio del 2020 a causa della pandemia di Covid-19. Riconfermate anche la città e l’arena, così come molti cantanti e rappresentanti delle varie nazioni. La Bielorussia è stata esclusa in quanto il brano presentato non è risultato conforme al regolamento della manifestazione. A vincere la manifestazione è stata l’Italia con i Måneskin con il brano Zitti e Buoni, vincitore del Festival di Sanremo 2021. Per l’Italia è stata la terza vittoria nella sua storia, la prima dopo 31 anni (l’ultima risaliva al 1990).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Grazie alla vittoria di Måneskin, l’Italia ha ottenuto l’opportunità di ospitare la prossima edizione del concorso musicale. L’evento andrà in onda ovviamente sui canali Rai. Da giorni si parla delle varie ipotesi relative alla città che potrebbero ospitare l’Eurovision 2022. Da Milano a Torino, da Bologna a Napoli: la sensazione però, come ha lasciato intendere il direttore di Rai1, Stefano Coletta, è che la scelta potrebbe cadere nuovamente su Roma, città che ha già ospitato l’Eurovision nel 1991.

Riguardo al conduttore, invece, il direttore Coletta ha dichiarato: “Ho già in mente un paio di idee anche su chi lo potrebbe condurre sarà un percorso interessante”. I nomi caldi sono quelli di Carlo Conti, Alessandro Cattelan, ma anche Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio, conduttori, nonchè ‘porta-fortuna’, dell’edizione di quest’anno.