Alessandro Siani non si chiama davvero così: sapete perché ha cambiato nome? Non indovinereste mai

Alessandro Siani, il comico napoletano non si chiama così: perché ha deciso di cambiare il suo nome.

alessandro siani nome
Alessandro Siani, il comico napoletano non si chiama così: perché ha deciso di cambiare il suo nome. (Fonte Youtube)

È uno dei personaggi più amati del nostro mondo dello spettacolo. Nato come comico, Alessandro Siani è oggi un famoso attore, regista e produttore. I suoi film li conosciamo tutti: possiamo vederli e rivederli, ci fanno sorridere ogni volta. Ma c’è un retroscena sull’attore che forse non tutti conoscono: sapete come si chiama in realtà? Non si chiama davvero Alessandro Siani, ma il suo vero cognome è Esposito. A spiegare il motivo per il quale ha deciso di cambiare nome è stato proprio l’attore napoletano, durante una puntata di Che Tempo Che fa in cui è stato ospite diverso tempo fa.

  • Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento —> CLICCA QUI

Alessandro Siani, sapete qual è il suo vero nome? Ecco perché ha deciso di cambiarlo

Tutti conosciamo Alessandro Siani, ma in pochi conoscono il suo vero nome! Proprio così, il famoso attore e regista napoletano, in realtà, ha un cognome diverso da quello noto a tutti. Si tratta di Esposito: “In realtà io mi chiamo Esposito, ma Esposito è un cognome troppo comune. Una volta mi trovai a fare uno spettacolo da giovane e sul cartellone eravamo tutti Esposito… praticamente era nu stato ‘famiglia!”, ha dichiarato il comico a Che Tempo che fa. Per questo motivo, l’attore ha deciso di cambiarlo. E lo ha fatto scegliendo non un cognome qualsiasi.

Il mio ricordo va ad un giornalista, Giancarlo Siani...il 23 settembre 1985 è accaduto qualcosa che non sarebbe mai dovuta accadere. Mi piace ricordare un suo pensiero, ovvero che si può cadere mille volte, in tanti modi, e però se hai un pensiero libero nel cuore, nell’animo, non cadrai mai in ginocchio ma sempre in piedi. ”

Alessandro Siani (Fonte Youtube)

Queste le parole di Alessandro Siani, che ha dedicato il suo nome d’arte proprio al giornalista napoletano assassinato dalla camorra nel 1985: tra i due non vi era alcun legame di parentela.