Denise Pipitone, altra incredibile testimonianza: “Tu sai dov’è la bambina”

A “Quarto Grado”, è stata ricostruita la telefonata tra Giacoma Maggio, zia di Denise Pipitone, e l’ex marito: “Tu sai dov’è la bambina”

denise pipitone bambina
Denise Pipitone, la testimonianza: “Tu sai dov’è la bambina” (Fonte: Instagram)

Il caso legato alla scomparsa di Denise Pipitone non è assolutamente archiviato. Proseguono infatti le ricerche e soprattutto le indagini. La segnalazione dell’infermiera russa alla trasmissione Chi l’ha visto sembra aver riaperto un caso sul quale si erano ormai perso le speranze. La scomparsa della piccola Denise ha nuovamente monopolizzato l’opinione pubblica, nonché l’informazione giornalistica.

La bambina è scomparsa il 1° settembre 2004 a Mazzara del Vallo, in provincia di Trapani. La piccola è scomparsa nei pressi della casa materna. Dopo la sparizione, fu avvistata nell’ottobre dello stesso anno da una guardia giurata davanti ad un istituto bancario. L’uomo notò una bambina molto somigliante a Denise in compagnia di una famiglia rom. La guardia giurata provò a girare un filmato, nel quale si sente la famiglia chiamare la bambina con il nome di “Danas”.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, emergono nuovi clamorosi dettagli: il garage non appartiene ad Anna Corona

Denise Pipitone, testimonianza incredibile: “Tu sai dov’è la bambina”

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata di “Quarto Grado”, programma televisivo di genere talk show, in onda su Rete 4 dal 7 marzo 2010. Nel corso della trasmissione è stata ricostruita la telefonata tra Giacoma Maggio, zia di Denise, e l’ex marito.
Secondo la ricostruzione della trasmissione di Rete 4, stando alla versione di una delle diverse sensitive coinvolte nel caso, la zia di Denise aveva tirato in ballo l’ex marito, il quale anch’egli era avvezzo a pratiche esoteriche. Nella telefonata, pare che la donna abbia parlato di un sogno in cui c’era “un altare e una donna incappucciata”. La donna poi, sempre nella telefonata all’ex marito, avrebbe detto: “tu sai dov’è la bambina, tu sai dov’è”.


Proprio ieri, la mamma di Denise, Piera Maggio, attraverso i suoi canali social, si è rivolta direttamente a chi ha preso la bambina 17 anni fa a Mazara del Vallo: “Voi che avete rapito Denise, nonostante siano passati giorni, mesi, anni…raccoglierete quello che avete seminato, sia in terra che in cielo. Mostri siete e sempre lo sarete”