Denise Pipitone, dichiarazioni choc: “È viva ed ha una figlia”

Arrivano alcune dichiarazioni choc riguardo la caso della scomparsa di Denise Pipitone: “È viva ed ha una figlia”

denise pipitone dichiarazioni
Denise Pipitone, dichiarazioni choc a “Storie Italiane”: le parole dell’ex pm (Fonte: Instagram)

La scomparsa di Denise Pipitone continua a monopolizzare l’opinione pubblica. Dopo la segnalazione dell’infermiera russa alla trasmissione Chi l’ha visto, il caso – mai del tutto chiuso – pare che adesso stia assumendo nuovi risvolti con testimonianze inedite.

La bambina – come ricordiamo – è scomparsa il 1° settembre 2004 a Mazzara del Vallo, in provincia di Trapani. La piccola si trovava nei pressi della casa materna quando di lei si sono perse le tracce. Dopo la sparizione, Denise fu avvistata nell’ottobre dello stesso anno da una guardia giurata davanti ad un istituto bancario. L’uomo, che aveva notato una bambina molto somigliante a Denise in compagnia di una famiglia rom, decisedi fare un filmato. Nel video, si sente la famiglia chiamare la bambina con il nome di “Danas” e lei rispondere: “Dove mi porti?“.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, altra incredibile testimonianza: “Tu sai dov’è la bambina”

Denise Pipitone, dichiarazioni choc: “È viva”

Nel corso della trasmissione Storie italiane, condotto da Eleonora Daniele, sono state fatte delle dichiarazioni choc sulla scomparsa di Denise Pipitone. In studio è intervenuta l’ex pm Maria Angioini, la quale ha dichiarato: “Denise è viva e l’ho individuata“.

L’ex pm non ha mai creduto che la bambina fosse morta. Nello studio di Storie Italiane ha raccontato di averla trovata e di aver paura ora per la sua sicurezza: “L’unica cosa di cui ho paura è la perdita di serenità di un nucleo familiare“. L’ex pm ha poi proseguito, dichiarando di aver rintracciato una donna che potrebbe essere Denise e aggiungendo un particolare ancora più ‘sconcertante’: “Ho scoperto che ha una figlia”.

Angioni ha dichiarato di aver inviato tutto alla Procura e all’avvocato Frazzitta, invitando gli enti preposti a fare tutte le verifiche del caso in tempi rapidi. L’ex pm pare abbia informato anche Piera Maggio, madre della bimba scomparsa.