Emilia Clarke: “Ho chiesto ai medici di lasciarmi morire”, drammatico retroscena: il racconto gela tutti

In un sua vecchia lettera, Emilia Clarke ha raccontato un drammatico retroscena di alcuni anni fa: il racconto fatto dall’attrice gela tutti.

Emilia Clarke retroscena
Emilia Clarke, drammatico retroscena del passato. Fonte Foto: Instagram

È la bellissima e il giovanissimo volto di “Game of Thrones”, Emilia Clarke. Protagonista indiscussa della famosissima ed amatissima serie televisiva, l’attrice è salita alle luci della ribalta proprio grazie al suo ruolo di Daenerys Targaryen. Appena venticinquenne quando ha iniziato a recitare in questo vero e proprio capolavoro, in men che non si dica la bellissima Emilia ha cavalcato l’onda del successo. Tanto da diventare una delle attrici più affermate ed amate. Non tutti sanno, però, che, subito dopo la fine delle riprese della prima stagione, la bella Clarke ha vissuto un vero e proprio momento drammatico. A raccontare ogni cosa nel minimo dettaglio, è stata proprio la diretta interessata.

Leggi anche –> “Violentata a 19 anni”, confessione choc di Lady Gaga: racconto drammatico, da brividi!

All’incirca due anni fa, Emilia Clarke ha pubblicato una lettera sul New Yorker, intitolata “La battaglia per la vita”, in cui ha raccontato dettagliatamente il dramma vissuto per ben due volte. “Ho chiesto ai medici di lasciarmi morire”, ha rivelato l’attrice, gelando tutti. Cos’è successo? Scopriamo le sue parole su questo retroscena choc.

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento! CLICCA QUI

Emilia Clarke, sconvolgente confessione: “Ho chiesto di lasciarmi morire”, drammatico retroscena

“Non ho mai raccontato questa storia pubblicamente, ma adesso è arrivato quel momento”, sono proprio queste le esatte parole con cui Emilia Clarke inizia la sua lunga lettera scritta sul New Yorker per raccontare il drammatico retroscena accadutole qualche anno prima. “Avevo appena finito le riprese della prima stagione quando sono stata colpita dal primo dei due aneurismi”, ha iniziato a dire l’attrice del famosissimo “Trono di Spade”, scendendo giù nei dettagli. Da quanto si legge, sembrerebbe che la bella Daenerys si sia resa conto di stare male la mattina dell’11 Febbraio del 2011 in palestra. “Quando ho iniziato l’allenamento ho dovuto farmi forza per andare oltre i primi esercizi”, ha svelato. Raccontando, inoltre, di essersi sforzata per tutta la durata dell’allenamento e di essersi resa conto sin da subito di cosa le stesse capitando. “Il mio cervello aveva problemi”, ha detto.

Leggi anche –> Maurizio Costanzo, grosso “dispiacere”: non se lo sarebbe mai aspettato

Da quel momento, il dramma. Emilia viene trasportata immediatamente in ospedale. E, data la gravità della situazione, viene operata urgentemente. Il recupero, da quanto si apprende, è stato piuttosto doloroso. E, durante questi momenti, la Clarke ha rivelato: “Nei momenti peggiori volevo spegnere le macchine. Ho chiesto ai medici di lasciarmi morire”.

Purtroppo, però, non è affatto finita qui. Esattamente dopo due anni dal primo aneurisma, Emilia Clarke, nel 2013, viene nuovamente operata. Dall’altra parte del cervello, da quanto si apprende, sembrerebbe che l’attrice avesse un altro piccolo aneurisma. Nel 2013, quindi, si sottopone ad un’altra operazione. E, purtroppo, nulla è andato come doveva andare. “La procedura non aveva funzionato. Avevo un’importante emorragia e i dottori mi dissero chiaramente che le mie chance di sopravvivenza erano poche se non sottoponevo a una nuova operazione”, ha rivelato.

Nonostante il post operatorio sia stato ancora più doloroso del primo, Emilia oggi sta bene. Ed ha recuperato al 100%.

Emilia Clarke retroscena
Fonte Foto: Instagram

L’attrice ha deciso di raccontare la sua storia a distanza di anni perché consapevole che non è affatto la sola ad aver attraversato questo drammatico momento.