“Ho pensato al suicidio”: parole che gelano il sangue, momento buio per l’attore

Momento buio per l’amatissimo attore: in un’intervista, ha parlato a cuore aperto, confessando di aver pensato al suicidio.

Kit harington
“Ho pensato al suicidio”, l’attore racconta il dramma vissuto (fonte screenshot video)

Molto spesso per un personaggio famoso gestire la popolarità e il successo è molto difficile, tanto da poter cadere in un abisso di difficoltà. Ma tali problemi possono derivare anche dopo aver vestito i panni di un determinato personaggio, come se, da quella realtà, non ci si staccasse mai.

Leggi anche Era Sansa Stark ne Il Trono di Spade, l’avete vista oggi? Resterete senza parole

Ed è proprio quello che è successo al famosissimo attore. Un momento decisamente buio per la star. In una lunga intervista ha deciso di aprirsi e raccontare dei suoi problemi mentali, che l’hanno portato a toccare la depressione, l’alcool e ad avere tendenze suicide.

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM per essere sempre aggiornato: regaliamo scoop, meme e tanto intrattenimento! Clicca qui

Momento buio per l’attore: “Ho pensato al suicidio.. senti che non c’è via di uscita”

Gestire la popolarità è sempre difficile per un personaggio che si ritrova ad essere sull’onda del successo improvvisamente. E’ quello che è accaduto ad uno degli attori più amati ed apprezzati, Kit Harington, protagonista de “Il trono di spade”. Ha interpretato l’eroe Jon Snow, ma dopo aver terminato, si è trovato ad affrontare i suoi problemi mentali, tra depressione, alcolismo e tendenze suicide.

Leggi anche Ha interpretato Jon Snow ne il Trono di Spade: com’è oggi? Resterete a bocca aperta

In una lunga intervista al Times, ha apertamente raccontato quanto vissuto: “Arrivi a un punto in cui ti senti una persona cattiva, vergognosa. Senti che non c’è via d’uscita… E diventare sobri significa dire: ‘No, posso cambiare’. Penso che sia stata la cosa più bella. Ha davvero aiutato. Era qualcosa a cui mi aggrappavo”.

Kit harngton
fonte getty

Harington racconta che le cose successe dopo Il Trono di spade, ma anche durante le riprese, sono state di natura traumatica. Ha ammesso di aver pensato al suicidio. Oggi, l’attore è sobrio da due anni e mezzo, ma si è lasciato aiutare ed è stato in riabilitazione.