Vite al Limite, tragico epilogo: muore qualche mese dopo l’intervento chirurgico, dramma pazzesco

Questa è una storia di Vite al Limite che ha un vero e proprio tragico epilogo: la paziente del dottor Nowzaradan è morta qualche mese dopo l’intervento, dramma pazzesco.

Vite al Limite dramma pazzesco
Dramma pazzesco a Vite al Limite: muore dopo l’intervento. Fonte Foto: Youtube

Quante storie sono state raccontate nel corso di queste nove edizioni di ‘Vite al Limite’? Decisamente tantissime. E quante hanno avuto un lieto fine? Altrettanto tantissime! Ebbene: purtroppo, quello che vi andremo a raccontare in questo articolo non può assolutamente includere in questa categoria. Perché? La risposta è davvero semplice: qualche mese dopo l’intervento di bypass gastrico, la paziente che aveva chiesto aiuto al dottor Nowzaradan per ritornare in forma e riappropriarsi della sua vita, purtroppo, è morta.

Leggi anche –> Vite al Limite, il tragico dramma che l’ha segnata: Brianne dimagrisce 173 kg, oggi è proprio così

Entrata a far parte del programma ‘Vite al Limite’ nel corso della sua ottava edizione, la paziente del dottor Nowzaradan ha catturato l’attenzione del suo pubblico in un vero e proprio batter baleno. Stiamo parlando proprio di lei: Coliesa McMillian. La quarantanovenne del Nwe Reads aveva un peso di quasi 291 kg. Ed è per questo che aveva deciso di rivolgersi al chirurgo iraniano. Dopo l’intervento, però, qualcosa è andato storto. Perché, qualche mese dopo, purtroppo, è morta. Un tragico epilogo, quindi. Scopriamo cos’è successo.

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento! CLICCA QUI

Vite al limite, dramma pazzesco: Coliesa muore dopo l’intervento, cos’è successo

Come dimenticare la storia di Coliesa McMillian nel corso dell’ottava stagione di ‘Vite al Limite’. Fortemente intenzionata a ritornare in forma, dato che il suo peso ammontava a ben 291 kg, la donna aveva deciso di rivolgersi al dottor Nowzaradan. Stando a quanto si apprende dal web, sembrerebbe che la storia della donna sia piuttosto particolare. Ancora scioccata dalla morte del suo compagno, Coliesa non aveva affatto un passato facile. A partire dalla morte di sua madre fino all’abuso di un suo zio all’età di 12 anni, la donna era solita trovare nel cibo il suo unico rifugio.

Leggi anche –> Vite al Limite, aveva solo 31 anni e pesava più di 250 kg: storia drammatica, oggi è irriconoscibile

Il percorso della McMillian all’interno della clinica del dottor Nowzaradan è stato identico e preciso a quello di tutti gli altri pazienti del chirurgo. A differenza, invece, dell’operazione. È proprio in seguito ad esso, infatti, che purtroppo è morta. Stando a quanto si apprende dal web, sembrerebbe che il decesso di Coliesa vada a rintracciarsi al 22 Settembre scorso. Quando, dopo mesi di ricovero ospedaliero, la donna ha esalato l’ultimo respiro.

Vite al Limite dramma pazzesco
Fonte Foto: Youtube

Insomma, questa è senza alcun dubbio una storia dal tragico epilogo.