Carlo Cracco, retroscena inaspettato: la confessione che riguarda suo padre e il suo lavoro

Carlo Cracco lo racconta solo ora: il retroscena che riguarda il suo lavoro e suo padre.

Carlo cracco
Carlo Cracco racconta un retroscena che riguarda suo padre e il suo lavoro (fonte getty)

Carlo Cracco è uno chef amatissimo e famosissimo, ma è anche un apprezzato personaggio televisivo. Ha rivestito il ruolo di giudice in MasterChef Italia. Questo impegno l’ha tenuto occupato per molti anni, dal 2011 al 2017.

Leggi anche Carlo Cracco, “Come fa un povero ad assaggiare la tua cucina?”: la risposta lascia di stucco

Nelle prime quattro edizioni l’abbiamo visto insieme a Bruno Barbieri e Joe Bastianich, e nella quinta e sesta, è arrivato ad affiancarli lo chef Antonino Cannavacciuolo. Cracco oggi è uno chef eccezionale, ma sapete come tutto è iniziato? A quanto pare, la scelta di abbracciare l’arte della cucina è avvenuta per un motivo ben preciso, ma c’è dell’altro. Scopriamo insieme questo inaspettato retroscena.

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM per essere sempre aggiornato: regaliamo scoop, meme e tanto intrattenimento! Clicca qui

Carlo Cracco, il retroscena che non tutti conoscono: riguarda suo padre e il suo lavoro

Chef di grande talento, Carlo Carlo si è fatto tanto conoscere a MasterChef Italia. Nel programma ha rivestito il ruolo di giudice, al fianco di Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo, arrivato in seguito.

Leggi anche Carlo Cracco, la rivelazione della moglie: “Quel messaggio anonimo…”

Ma come ha iniziato questa carriera lo chef? Come si legge in un’intervista rilasciata a Giovanni Terzi e pubblicata su Libero Quotidiano, in realtà, Carlo, racconta che amava mangiare e non stare ai fornelli. E’ stata sua madre a indirizzare lo chef verso questa strada: “Da ragazzo avevo la passione più per mangiare.. poi mia madre mi ha detto che dovevo dimagrire, e così ho riflettuto su questa necessità”.

carlo cracco
fonte getty

Ma nel corso dell’intervista, lo chef ha confessato un retroscena che non tutti sanno. A quanto pare, suo padre non era proprio favorevole, la sua è stata una scelta contestata: “Mio padre non era favorevole, e mi diceva che io ero fatto per mangiare più che per cucinare.. mio padre è sempre stato così”, ha raccontato. Ma, come è ben noto, Carlo Cracco ha preso la strada giusta, visto il talento e il successo ottenuto.