È Hope in Beautiful, incredibie dramma: “Ho perso il mio secondo figlio in pochi mesi”, dolorosa confessione

L’attrice che interpreta Hope in “Beautiful” si lascia andare ad una confessione dolorosa: “Ho perso il mio secondo figlio in pochi mesi”

hope beautiful
Lei è Hope di Beautiful e nella vita privata ha dovuto sopportare un dramma incredibile: “Ho perso il secondo figlio” (Fonte: Instagram)

Nella soap opera “Beautiful” interpreta il personaggio di Hope, ma nella vita reale ha dovuto sopportare un dramma incredibile. La famosa attrice si è lasciata andare ad una confessione molto dolorosa: “Ho perso il mio secondo figlio in pochi mesi“.

LEGGI ANCHE: Lo ricordate a Beautiful? È stato legato ad una Forrester: impossibile riconoscere l’attore così!

Hope di Beautiful, incredibile dramma: le sue parole

Hope Logan è uno dei personaggi più famosi di “Beautiful”, una delle soap opera più longeva della televisione. Hope è figlia della protagonista principale della soap, Brooke Logan, ed è nota per la sua acerrima rivalità con Steffy Forrester. Le due si contendono Liam Spencer. Il personaggio è interpretato da Annika Noelle, attrice nata a Boston nel 1986. Annika ha saputo solo dopo il provino che avrebbe dovuto interpretare la figlia di Brooke. Inizialmente, infatti, il suo personaggio doveva essere quello di Jennifer.

(Screen Mediaset Play)

Nella famosa soap opera, Annika, nei panni di Hope, ha vissuto una maternità travagliata. L’attrice, in un’intervista rilasciata a Glamour, ha svelato di avere vissuto questo aspetto drammatico anche nella sua vita privata. Annika, infatti, ha perso due figli: “L’ecografista mi guardò con gentilezza, ma anche con la fermezza di chi doveva darmi una brutta notizia: ‘Mi dispiace, sembra non esserci battito’. E così avevo perso il mio secondo figlio nel giro di pochi mesi”.

L’attrice ha raccontato che mentre girava le scene della gravidanza di Hope, non aveva ancora sperimentato questo dramma. Per calarsi nel personaggio, dunque, ha dovuto informarsi sull’aborto spontaneo, sul distacco della placenta, sui bambini nati morti. “Dopo essermi allontanata da quella trama, ho notato che ha lasciato un segno psicologico da cui è stato difficile riprendermi” – ha dichiarato – “se solo avessi saputo quale crudele ironia mi aspettava”.

beautiful 20 gennaio