Piedi al limite, pelle squamata come un rettile: incredibile cosa è accaduto a Amy Beth

I piedi di Amy Beth sono ricoperti da squame spesse che si aprono e sanguinano: riuscirà a guarire grazie a Piedi al limite?

Nello studio del famoso dottor Brad Shaeffer, stavolta si presenta Amy Beth. La donna è intenzionata a risolvere una volta per tutte il terribile problema che l’affligge: i suoi piedi sono ricoperti di squame spesse che si aprono e sanguinano.

Piedi al limite Amy Beth
Piedi al limite, pelle squamata proprio come un rettile: incredibile cosa è accaduto a Amy Beth (Discovery+)

Leggi anche———————->>>Piedi al limite, Courtney ha una massa enorme sul piede: nessun medico era riuscito ad aiutarla

E’ da quando aveva 9 anni che questa patologia le sta rovinando la vita: non le permette neanche di mettere le scarpe. Il dottore riscontra un’estrema secchezza nella pelle di Amy e ritiene che debba essere curata adeguatamente.

La diagnosi è cheratodermia plantare: questa patologia comporta dolori atroci nel camminare, come se si stesse sui carboni ardenti, spiega il medico.

Piedi al limite, la pelle di Amy Beth cade come fiocchi di neve

Shaeffer effettuerà degli sbrigliamenti periodici e l’applicazione di creme idratanti. Con la fresa, limerà i calli facendo cadere la pelle morta e nel caso di Amy Beth si tratta di una quantità incredibile.

Leggi anche————————–>>>Piedi al limite, da diciotto anni le unghie di Michael sono il suo calvario: lunghissime, da restare senza parole

Poi spalmerà la crema all’urea, che corroderà completamente i calli. A casa, invece, Amy dovrà applicare un mix di creme antimicotiche e dovrà seguire la cura con molta attenzione per eliminare l’infiammazione dai piedi. Tra un mese dovrà poi fare ritorno allo studio del chirurgo per il controllo.

Leggi anche———————>>>Piedi al limite, costretta a camminare sulle punte per il troppo dolore: cos’è successo a Margaret

Piedi al limite Amy Beth
Fonte foto: Discovery+

Dopo 35 anni di difficoltà non da poco, Amy Beth può finalmente sorridere: anche dal punto di vista estetico, è riuscita ad ottenere un ottimo risultato, vero?