Lutto per Checco Zalone: “Ciao mamma”, il dolore dell’attore

Il noto attore Checco Zalone è stato colpito da un lutto: l’artista ha mostrato tutto il suo dolore in un post sui social

Grave lutto per Zalone e per il mondo dello spettacolo. L’attore e regista esprime tutto il suo dolore sui social: “Ciao mamma/zia Ludovica“.

LEGGI ANCHE: Checco Zalone lancia ‘La Vacinada’: l’artista invita a vaccinarsi con la star di Hollywood!

checco zalone lutto
Lutto per Checco Zalone, il dolore dell’attore sui social (Fonte: Facebook)

Lutto per Checco Zalone: “Ciao mamma/zia”

Un grave lutto colpisce il mondo dello spettacolo ed in particolare l’attore e regista Checco Zalone. L’artista ha espresso tutto il suo cordoglio sui social, scrivendo: “”Una grande attrice, che non lo faceva mai pesare. Ciao mamma/zia Ludovica“.

LEGGI ANCHE: Checco Zalone, sapete chi è la sua compagna? E’ apparsa in alcuni suoi film

Si è spenta all’età di 72 anni l’attrice e doppiatrice Ludovica Modugno. La donna è morta nella sua abitazione a Roma. Le cause del decesso pare siano collegate ad alcune complicazioni sopraggiunte dopo essere stata colta da un malore lo scorso giugno. Un grave lutto soprattutto per Zalone, che la scelse per due dei suoi film. La Modugno, infatti, ha recitato insieme a Zalone nei film “Quo Vado?”, dove interpretava la parte di Caterina, madre dell’attore, e in “Cado dalle nubi”, dove interpretava la zia dell’attore, madre del cugino Alfredo.

Zalone ha saluto l’attrice sui social e il post ha ricevuto in pochissimo tempo migliaia di interazioni. Tantissimi like e soprattutto tantissimi commenti. I fan di Zalone hanno espresso cordoglio e vicinanza all’attore per questa perdita. La scomparsa della Modugno lascia un vuoto incolmabile nel cinema italiano.

LEGGI ANCHE: Checco Zalone, sapete che lavoro faceva prima di diventare famoso? Non lo immaginereste mai

Chi era Ludovica Modugno

Ludovica Modugno era un’attrice, doppiatrice e direttrice del doppiaggio italiano. Ha esordito da piccolissima, all’età di 4 anni, nel primo romanzo sceneggiato prodotto e trasmesso in Italia, “Il dottor Antonio”. Ha poi debuttato nel doppiaggio con il film “Marcellino pane e vino” nella parte del bambino protagonista e al cinema nel film “Italiani, è severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate”.

La Modugno ha poi partecipato agli sceneggiati televisivi più famosi degli anni sessanta, come “Cime tempestose”, “Ricordo la mamma”, “Romanzo di un maestro”, “Il novelliere” e molti altri ancora. Nel 1978 ha fondato insieme al marito Gigi Angelillo la compagnia teatrale “L’albero”, con la quale ha prodotto ed interpretato numerosi spettacoli.

Negli ultimi anni è stata protagonista al cinema con tantissimi film di successo. Oltre a quelli con Zalone, che abbiamo già citato, la Modugno ha figurato nel cast di “Come tu mi vuoi”, “Il grande sogno”, “Ma tu di che segno 6?” e “Notti magiche”. Ludovica era inoltre la sorella dell’attore Paolo Modugno.