Piedi al limite, palmati e con solo tre dita: la terribile agonia di Russell

Russell è nato con i piedi palmati e separati al centro: una malformazione impressionante che lo spinge ad affidarsi a Piedi al limite.

La dottoressa Ebonie Vincent di Piedi al limite è alle prese stavolta con l’assurdo caso di Russell: l’uomo sin dalla nascita ha i piedi palmati ed ha solo tre dita. Negli ultimi cinque o sei anni, il dolore è diventato intollerabile ogni volta che cammina e il desiderio di porre fine a quest’agonia è davvero grande.

Piedi al limite Russell
Piedi al limite, palmati e con solamente tre dita: la terribile agonia di Russell (Discovery+)

Leggi anche—————>>>Piedi al limite, “Come Frankestein”: l’assurdo caso di Nathan Lantz

Nonostante sua moglie non gli faccia mancare affetto e sostegno, l’uomo è perfettamente consapevole della gravità della sua situazione che, tra l’altro, peggiora sempre di più. Da bambino ha dovuto anche sopportare le prese in giro degli altri ragazzini, ma questo lo ha indubbiamente reso più forte a livello caratteriale.

Deciso più che mai a recarsi in California dalla dottoressa Vincent, Russell cercherà un’ultima soluzione per la sua deformità, causa per lui di tanti problemi.

Piedi al limite, per Russell non esiste altra via d’uscita: l’intervento

In questa puntata di Piedi al limite, il famoso chirurgo podologo spiega che le dita dei piedi hanno una funzione importantissima perché servono a mantenere l’equilibrio. Prima della visita, Russell è molto teso perché si chiede se sarà in grado di camminare in futuro nel caso in cui non ci sia nulla da fare per lui.

Leggi anche—————>>>Piedi al limite, “Come camminare sui carboni ardenti”: il calvario di Michele

Il piede destro del paziente fa meno fatica a muoversi rispetto al sinistro che invece ha troppe ossa fuse al centro per essere funzionale come dovrebbe. La dottoressa gli spiega che la patologia che si porta dietro sin dalla nascita è l’ectrodattilia e che, nonostante gli abbiano riattaccato i piedi, questi al loro interno non si sono sviluppati bene.

La soluzione migliore è un’amputazione transmetatarsale: saranno rimosse tutte le dita per rendere il piede più uniforme e non sentire più quel dolore lancinante. Dopo un po’ di esitazione, Russell decide di accettare la proposta della dottoressa.

Piedi al limite Russell
Fonte foto: Discovery+

Il lavoro della dottoressa sarà molto impegnativo perché il piede sinistro di Russell presenta anche l’alluce valgo. Una volta raggiunto l’osso, il chirurgo taglierà con la sega sagittale le articolazioni che sono fuse insieme.

Leggi anche—————>>>Piedi al limite, Gregory aveva i piedi ‘maciullati’: quel che è accaduto è impressionante

Piedi al limite Russell
Fonte foto: Discovery+

Durante l’intervento non sono mancate le difficoltà, soprattutto per trovare il punto giusto in cui tagliare il secondo, il terzo e il quarto metatarso. Terminato il tutto, è importante che il paziente non applichi pressione sul piede per avere una guarigione ottimale fino alla creazione di una protesi adatta.