Piedi al limite, Holly ha le dita palmate: la complicanza in sala operatoria spaventa anche il dottor Shaeffer

Holly ha sopportato offese e prese in giro a causa delle sue dita palmate: grazie a Piedi al limite potrà prendersi la sua rivincita!

Da ragazzina Holly non mostrava mai i piedi a nessuno per paura di essere presa in giro: le sue dita sono palmate e qualcuno l’ha chiamata addirittura ‘mostro’ o ‘papera’.

Piedi al limite dita palmate
Piedi al limite, Holly ha le dita palmate: la complicanza in sala operatoria spaventa anche il dottor Brad Shaeffer (Discovery+)

Leggi anche————>>>Piedi al limite, Michele Martinez è una ballerina ma i suoi piedi deformati le impediscono di danzare: potrà tornare a fare quello che più ama?

In terza media, in occasione del ballo della scuola, tutte le altre ragazze calzavano sandali col tacco: per essere uguale a loro, Holly disegnò una linea tra le dita in modo che sembrassero cinque, ma la sorella se ne accorse e iniziò a prenderla in giro davanti ai compagni che cominciarono a canzonarla chiamandola ‘scherzo della natura’.

Visitando Holly, il dottor Brad Shaeffer constata che la paziente è affetta da sindattilia: il secondo e il terzo dito di entrambi i piedi sono fusi insieme. Questa condizione è ereditaria e piuttosto diffusa. E’ necessario intervenire chirurgicamente per separarle e si procederà un piede alla volta.

Piedi al limite, ‘incidente’ durante l’intervento alle dita palmate: Holly corre un brutto rischio

Separare le dita dei piedi talvolta non è semplice, spiega Shaeffer: non c’è sempre pelle a sufficienza per coprirle entrambe ed è richiesta una specifica tecnica ‘a zigzag’ per far sì che i lembi cicatrizzino come si deve.

Piedi al limite dita palmate
Fonte foto: Discovery+

Leggi anche————->>>Piedi al limite, “Ogni passo una pugnalata”: la sindrome di Jewell è molto particolare

E’ molto importante che l’incisione sia perfetta per non intaccare le molte strutture neuro vascolari che attraversano le dita dei piedi. Una volta separate le dita, bisogna fare attenzione a mantenere vivi i tessuti e a preservare la circolazione in tutta la zona. In questa delicata fase, i tessuti sono liberi e vanno ripiegati uno ad uno e suturati l’uno con l’altro ottenendo così una cicatrizzazione corretta.

Terminata la sutura, il chirurgo si accorge che le dita di Holly sono diventate bianche, il che vuol dire che l’area non è irrorata a sufficienza. Per prima cosa, si toglie il torniquet, si massaggia il polpaccio e si fa penzolare la gamba.

Trenta secondi dopo la situazione non migliora e il dottor Shaeffer cerca di correre ai ripari per evitare la necrosi delle dita. Il secondo dito ha riacquistato il colore e allora la paziente viene portata fuori dalla sala operatoria: verranno applicate delle compresse calde sulla sua gamba per regolare la circolazione anche nel terzo dito.

Dopo un po’ questo continua a restare bianco e il medico decide allora di tagliare un paio di punti: l’idea si rivela giusta e finalmente la circolazione è ripristinata anche nel terzo dito.

Leggi anche————>>>Piedi al limite, il dito di Marshana è più corto del normale: la soluzione è ‘sconvolgente’

Piedi al limite dita palmate
Fonte foto: Discovery+

Dopo 11 settimane, Holly può sentirsi più stabile e sicura di sé: un altro miracolo a Piedi al limite!