“Non mi hanno parlato per 6 mesi”: Gerry Scotti, il retroscena che riguarda i suoi genitori

Il retroscena sui genitori di Gerry Scotti raccontato ai microfoni di Verissimo: è accaduto prima che diventasse un personaggio famoso.

Ospite domenica scorsa a Verissimo, Gerry Scotti ha regalato al pubblico, come sempre, un’intervista gradevole e sincera. Il celebre conduttore che da tanti anni ci tiene compagnia con la sua simpatia si è raccontato in modo semplice e spontaneo come solo lui sa fare.

genitori Gerry Scotti
“Non mi hanno parlato per 6 mesi”: Gerry Scotti racconta il retroscena che riguarda i suoi genitori (Mediaset Infinity)

Leggi anche—–>>>Gerry Scotti ricorda il periodo del Covid: “Ero grave”, confessione da brividi

A Silvia Toffanin, con cui ha condiviso un pezzo di strada ai tempi di Passaparola, il buon Gerry ha parlato di tanti aspetti della sua vita professionale e personale svelando anche molti particolari sconosciuti ai più.

Purtroppo tra coloro che si sono ammalati di Covid in questa terribile pandemia e che sono riusciti a venir fuori da qual momento drammatico, il presentatore ha rivelato di risentire ancora oggi degli strascichi del virus: “Oggi sto bene, ma come tutti coloro che hanno avuto il Covid serio ho scoperto che ho più stanchezza”.

Ha poi ammesso che nella lotta contro la malattia, è stato molto importante per lui il pensiero della sua nipotina Virginia: “Quando lottavo, devo dire, il pensiero della mia nipotina Virginia mi ha dato la forza per andare avanti”.

Leggi anche—–>>>Gerry Scotti, chi è suo figlio e cosa fa nella vita? Non tutti sanno che…

Un altro momento emozionante dell’intervista è stato poi quello in cui ha ricordato i suoi amati genitori: a questo proposito, ha raccontato che alcuni mesi smisero di parlargli. Scopriamo cosa accadde.

Gerry Scotti ricorda a Verissimo quando i suoi genitori non volevano parlargli: cos’era accaduto

Oggi Gerry è uno dei conduttori tv più amati, ma ricorderete senz’altro che la sua strepitosa carriera iniziò in radio, esattamente a Radio Deejay dove fu voluto da Cecchetto.

Proprio per questa proposta, si trovò a rinunciare al trasferimento a Los Angeles dove avrebbe studiato per diventare regista di spot pubblicitari. Mentre lavorava in radio, era impegnato anche in un’importante agenzia pubblicitaria. Insomma, Gerry non è mai rimasto con le mani in mano!

I suoi genitori saranno stati certamente orgogliosi dei risultati raggiunti da figlio, ma inizialmente non furono molto favorevoli al suo percorso professionale: “Loro sognavano che io facessi l’avvocato, ma quando ho detto loro che andavo a fare radio, non mi hanno parlato per sei mesi”.

Leggi anche—->>>Gerry Scotti, sapete chi è e cosa fa nella vita la sua bellissima compagna?

genitori Gerry Scotti
Fonte foto: Mediaset Infinity

A quanto pare, però, il talento di Gerry ha ampiamente dimostrato che quella della radio e della tv è proprio la sua strada.