Duro sfogo del cantante contro il Festival di Sanremo: “Sono abituato alle porte in faccia”

Il famoso cantante si è lasciato andare ad un duro sfogo contro il Festival di Sanremo: “Sono abituato alle porte in faccia”, ecco le parole

L’artista è stato scartato, non sarà alla prossima edizione del Festival di Sanremo. Ci teneva molto ed ha sfogato tutta la sua rabbia sui social. “Sono abituato alle porte in faccia“, ha esclamato, ma è chiaro che questa non l’ha proprio presa bene.

LEGGI ANCHE: “Non ci sarà a Sanremo 2022”, brutto colpo per Amadeus: e adesso come farà?

cantante sanremo
Duro sfogo del cantante per l’esclusione dal Festival di Sanremo 2022: ecco le sue parole (Fonte: Facebook)

Lo sfogo del cantante contro il Festival di Sanremo

La settantaduesima edizione del Festival di Sanremo è alle porte. Per il terzo anno consecutivo il conduttore e direttore artistico sarà Amadeus. Le precedenti edizioni sono state un successone e per questo motivo i vertici della Rai hanno deciso di confermare la direzione del famoso conduttore. Il pubblico gioisce, ma al suo fianco vorrebbe nuovamente lo showman Rosario Fiorello. La Rai è al lavoro anche per convincere il siciliano.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2022, colpo grosso di Amadeus: ci sarà anche lui sul palco

(Instagram)

Il direttore artistico della manifestazione canora ha già annunciato la lista dei ventidue big Questi sono i cantanti in gara nella settantaduesima edizione del Festival di Sanremo: Achille Lauro, Aka7Even, Ana Mena, Gianni Morandi, Fabrizio Moro, Irama, Ditonellapiaga e Rettore, Elisa, Michele Bravi, Iva Zanicchi, Rkomi, Mahmood e Blanco, Giusy Ferreri, Giovanni Truppi, Emma, Dargen D’Amico, Noemi, Highsnob e Hu, Le Vibrazioni, Sangiovanni, Massimo Ranieri, La rappresentante di lista.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2022, selezionati i Giovani in gara: ci sono tantissimi volti noti

Non mancano ovviamente gli esclusi illustri, tra essi anche un famoso cantante che si è sfogato in un’intervista a Nuovo Tv. Stiamo parlando di Pacifico Settembre, in arte Pago. Al settimanale ha dichiarato: “Non sono triste, sono abituato alle porte in faccia. Non si può dire che quelli del Festival non siano coerenti, molti sì sono sempre gli stessi, proprio come i no”. Pago ha poi aggiunto: “Ci sono colleghi che vanno molto spesso a Sanremo e, secondo me, alcuni di loro non hanno neanche bisogno di partecipare. Non capisco la dinamica”.