La clinica della pelle, Andrea: “Mi sento sempre fuori luogo”, l’incubo è iniziato sette anni prima

L’incubo di Andrea è iniziato circa 7 anni prima della sua partecipazione a La clinica della pelle: cos’è esattamente successo.

Così come gli altri pazienti che abbiamo avuto la possibilità di conoscere nel corso di queste tre stagioni de La clinica della pelle, anche Andrea ha deciso di rivolgersi alla dottoressa Craythorne per via di alcune macchie che aveva sul viso. E che la facevano sentire completamente a disagio.

La clinica della pelle Andrea
L’incubo di Andrea raccontato a La clinica della pelle. Fonte Foto: Discovery

Leggi anche –> La clinica della pelle, Aldrin: “Non posso più andare avanti così”, dolore fortissimo

“Mi sento sempre fuori luogo”, sono proprio queste le parole che Andrea utilizza per descrivere il suo stato d’animo per via di questa malattia della pelle che l’affliggeva da ben 7 anni prima. Da quel momento, infatti, la vita di Andrea è fortemente cambiata. Ed, oltre a non avere più vita sociale, la donna è anche solita a non nascondersi e a non avere più rapporti con le persone. È proprio questo, quindi, il motivo che l’ha spinta a rivolgersi alla dermatologa irlandese: riappropriarsi della sua vita. Ci sarà riuscita? E, soprattutto, la dottoressa Craythorne sarà riuscito a restituire una nuova linfa al viso di Andrea? Assolutamente si! Prima di farlo, però, è passato un po’ di tempo. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Leggi anche –> La clinica della pelle, Dan: “Le ho scoperte in adolescenza”, il suo corpo ne è pieno

L’incubo di Andrea è iniziato sette anni prima, cos’è successo a La clinica della pelle? Da non perdere!

Andrea, quindi, ha deciso di partecipare a La clinica della pelle perché fortemente stanca della malattia che l’affliggeva da ben 7 anni. Da quanto si apprende dal suo racconto, sembrerebbe che il tutto sia iniziato con alcuni puntini sotto gli occhi, che col passare del tempo si sono uniti tanto da creare della grosse macchie gialle. Nulla di grave, potreste dire. Eppure, nonostante sia realmente così, Andrea si sentiva ugualmente a disagio per questo suo problema.

Leggi anche –> La clinica della pelle, Kerrie: “Non mi piace, mi fa sentire diverso”, enorme imbarazzo per lui

Dopo un primo incontro con la dottoressa Craythorne, la dermatologa ha avuto un’unica diagnosi: xantelasma, ovvero un accumulo di cellule adipose interconnesse nella parte centrale della pelle. Seppur non grave, questa è una malattia comune tra i soggetti che soffrono di alti livelli di colesterolo. L’operazione da fare per rimuovere queste macchie gialle è il classico lifting. Prima di procedere, però, Andrea ha dovuto togliersi il vizio di fumare.

La clinica della pelle Andrea
Fonte Foto: Discovery

Passate le 4 settimane dal primo incontro, Andrea è ritornata in clinica. E si è sottoposta all’intervento. Al suo termine, si è detta al settimo cielo. “La dottoressa è un angelo”, ha concluso.