La clinica della pelle, Jak: “La cosa peggiore è…”, davvero impensabile

Quello che è successo a Jak prima de La clinica della pelle è davvero impensabile: scopriamo perché ha deciso di rivolgersi alla dottoressa.

Sono davvero tantissime le persone che, giorno dopo giorno, decidono di rivolgersi ad alcuni esperti che risolvere i problemi che attanagliano la loro vita. È il caso, ad esempio, della dottoressa Emma Carythorne, regina indiscussa de La clinica della pelle.

La clinica della pelle Jak
La storia di Jak a La clinica della pelle: cos’è successo. Fonte Foto: Discovery

Leggi anche –> La clinica della pelle, Andrea: “Mi sento sempre fuori luogo”, l’incubo è iniziato sette anni prima

Nel corso di queste tre stagioni de La clinica della pelle, il pubblico di Real Time ha conosciuto le storie di ciascun paziente della dottoressa Craythorne. E ha potuto constatare molto più da vicino come alcuni problemi legati alle pelle, seppure di poco conto, possano condizionare fortemente il tenore di vita di ciascuno di loro. Ne è l’esempio Jak, protagonista della recentissima puntata dello show. Entrato a far parte del programma nel corso della sua terza stagione, l’uomo ha raccontato non soltanto come è iniziata e come si è diffusa la sua malattia, ma anche quanto questa lo condizioni incredibilmente. Scopriamo insieme ogni cosa.

Leggi anche –> La clinica della pelle, Carrie: “Mi vergogno tantissimo”, avete mai visto una cosa del genere?

Jak a La clinica della pelle: “Nessuno sa dirmi cos’è”, dramma impensabile

“La cosa peggiore è che nessuno sa dirmi cos’è”, si presenta così Jak alle telecamere de La clinica della pelle, spiegando la sua malattia. Da quanto si apprende, sembrerebbe che la situazione sia poco chiara. E che, soprattutto, sia solita a cambiare spesso e volentieri. “Alcuni giorni c’è una macchia, altri uno sfogo ed altri ancora un’irritazione cutanea molto severa che sanguina e brucia. La gamba va in fiamme e brucia tantissimo”, ha spiegato.

Leggi anche –> La clinica della pelle, Kerrie: “Non mi piace, mi fa sentire diverso”, enorme imbarazzo per lui

La clinica della pelle Jak
Fonte Foto: Discovery

Consultata la dottoressa Craythorne, la dermatologa ha avuto un’unica diagnosi, confermata anche con una biopsia apposita: si tratta di lichen planus ipertofrico. Stiamo parlando di una malattia auto-infiammatoria: il sistema immunitario attacco un’altra parte del corpo portando la comparsa immediata di queste lesioni.

La clinica della pelle Jak
Fonte Foto: Discovery

A distanza di otto settimane dall’inizio della cura, che è consistita nell’assunzione di farmaci immunosoppressori, la pelle di Jak è decisamente migliorata. E l’immagine in alto lo testimonia. Il cammino, senza alcun dubbio, è ancora lungo, ma, come detto dal diretto interessato, il prurito si è calmato tantissimo. E la sua vita è fortemente cambiata.