“Mi sto uccidendo”, dramma choc a Vite al Limite: cos’è successo in clinica? Davvero impensabile

Dramma choc a Vite al Limite: la paziente del dottor Nowzaradan è stata la protagonista di un qualcosa di impensabile in clinica, cos’è successo dopo il programma?

Una storia piuttosto drammatica, quella che vi stiamo per raccontare. E che ha lasciato col fiato sospeso tutti i telespettatori di Vite al Limite. Entrata a far parte del programma di Real Time perché fortemente intenzionata a riappropriarsi della sua vita e a non essere più dipendente dalle cure continue di suo marito, la trentanovenne dell’Arizona aveva alle spalle un passato per nulla facile.

dramma vite al limite clinica
Dramma choc nella clinica di Vite al Limite: cos’è successo. Fonte Foto: Youtube

Leggi anche –> Vite al limite l’ha cambiata radicalmente, oggi si mostra così: prima pesava quasi 300 kg, davvero impressionante

Tantissime volte ve l’abbiamo detto e questa storia lo conferma ancora di più: per la maggior parte delle volte, dietro a quei chili in più di tantissime persone, si nascondono delle avventure e dei passati davvero impressionanti. È il caso, ad esempio, di questa paziente del dottor Nowzaradan della nona stagione di Vite al Limite il cui peso superava alla grande i 300 kg. Aveva una vita tutta davanti a sé, eppure a causa del suo peso era costretto ad essere completamente immobile in attesa delle attenzione di suo marito. Cos’è successo, però, in clinica? E, soprattutto, cosa sappiamo adesso su di lei? Scopriamo insieme ogni cosa di questo dramma choc.

Leggi anche –> Il percorso a Vite al limite l’ha fatto insieme a sua moglie: prima pesava quasi 300 kg, com’è oggi? Da restare a bocca aperta

Dramma choc a Vite al Limite: in clinica è successo l’impensabile, incredibile

Un vero e proprio dramma choc, quello che la paziente del dottor Nowzaradan ha vissuto nella sua vita passata. E che, da come ha raccontato davanti alle telecamere di Vite al Limite, ha fortemente condizionato il suo vissuto e il suo peso. Quando è entrata a far parte della clinica, la trentanovenne dell’Arizona pesava esattamente 335 kg. Dei chili decisamente eccessivi e che, come detto, sono stati fortemente condizionati da un incredibile trauma: l’abbandono da piccola da parte di sua madre!

Leggi anche –> Per Janine era impossibile anche camminare: dopo Vite al Limite è rinata, irriconoscibile!

In tutti quegli anni lontana di sua madre, Shannon Lowery ha sfogato tutta la sua rabbia nel cibo. Giunta, però, a sfiorare i 350 kg, ha sentito necessario l’intervento del dottor Nowzaradan. Ad oggi, non sappiamo come sia diventata, anche se alcuni tabloid sostengono che stia continuando a mantenersi in forma. Possiamo dire che, una volta spenti i riflettori, i risultati di Shannon non sono stati molto soddisfacenti. Da 335 kg, infatti, la Lowery è arrivata a pesare 316 kg.

dramma vite al limite clinica
Fonte Foto: Youtube

Vi piacerebbe sapere qualche cosa in più su di lei?