Amici, “Pensano che sia raccomandato”: non ne può più e scoppia in lacrime, doloroso sfogo

Con l’avvicinarsi del serale, ad Amici la tensione si fa sempre più forte: nel daytime di ieri 15 febbraio, qualcuno è scoppiato in lacrime.

Il suo è uno dei percorsi più interessanti di questa 21esima edizione di Amici, ma in questo momento l’ansia sta prendendo il sopravvento e minando le sue capacità artistiche. Parliamo di LDA, giovane aspirante cantante che non attraversa uno dei suoi periodi migliori all’interno della scuola. Vediamo cosa è successo.

Amici lacrime
Amici, “Pensano che sia raccomandato”: non riesce a trattenere le lacrime, doloroso sfogo (Witty Tv)

Leggi anche—–>>>Amici 21, arriva un clamoroso indizio sul serale: ci sarà anche lui?

Da quando è entrato nel talent show condotto da Maria De Filippi, per lui le soddisfazioni non sono mancate: è stato il primo ad aggiudicarsi il disco d’oro e quello di platino e il pubblico sembra apprezzarlo moltissimo. Come mostrato nel daytime di ieri 15 febbraio, però, il ragazzo non sembra affatto sereno e in uno sfogo con il compagno Albe aveva ammesso di non sentirsi a suo agio durante le esibizioni: “Ho paura di quel palco, non riesco a cantare. Non do mai il meglio”.

Il suo coach Rudy Zerbi ha voluto allora parlare con LDA per capire cosa lo stia tormentando. Tra le lacrime, Luca ha cercato di raccontare i suoi pensieri bui che non gli permettono di dare il meglio sul palco: “E’ come se non riuscissi più a cantare. Faccio le prove e va tutto bene, poi in puntata non riesco ad esprimermi, non riesco a fare nulla. Sono troppo preso dalla paura, troppo…questa paura di sbagliare che ho mi fa sbagliare, però non riesco a non averla. Ci sto provando, non ci riesco”, ha ammesso.

Poi ha cercato di far capire all’insegnante da cosa deriva quest’ansia: “Dopo che da 18 anni ricevi determinate parole dalla persone, diventa pesante. Ci sono delle cose che dicono da 18 anni che stanno prendendo proprio il sopravvento su di me e sulla mia persona quando vado a cantare, oppure quando provo e mi faccio mille complessi per tutto”.

LDA, lo sfogo tra le lacrime ad Amici: “Sono troppo preso dalla paura”

Rudy gli ha chiesto se ci fosse qualcosa che lui non sa. “Dopo un po’ sentirsi dire che è sempre per qualcun altro e non per me, dopo 18 anni diventa pesante, non la sopporti più questa cosa. Quando alcuni pensano che essere ‘figlio di’ è facile per tante cose, non sanno che in realtà ti rende la vita difficilissima”, ha risposto il cantante.

Leggi anche—–>>>Dopo il FantaSanremo arriva il FantaAmici: come funziona e come partecipare

“Mi dà fastidio vedere qualche altra persona che riesce ad andare più sicura sul palco, riesce a cantare meglio e si vede che sta lì, è presente. Io non ci riesco perché ho perennemente queste voci nella testa in qualsiasi cosa che faccio. Ho paura che magari un mio errore possa essere visto come un errore gigante. Io questa cosa la devo risolvere altrimenti non canto più. E mi distrugge perché poi quando non riesco a cantare dessi ragione a quelle persone che parlano, capito? E questa cosa mi distrugge, perché so che non hanno ragione, so che se parlano è perché devono parlare a priori, a prescindere. Così gli dò solo modo di continuare. Viene sempre valutato quello che ho e non quello che sono. Io sono qui per dimostrare chi sono”, ha detto il figlio di Gigi D’Alessio.

Zerbi gli ha allora fatto un discorso per aiutarlo a trovare la serenità necessaria ad affrontare gli ostacoli che inevitabilmente si presentano: “Uno può essere raccomandato e arrivare in un posto, ma penso che una volta che nel posto ci sei, la raccomandazione è finita. E allora mi chiedo, quello che fino ad ora hai ottenuto, l’hai ottenuto perché qualcuno può averti raccomandato ? Gli applausi, gli ascolti, il disco d’oro, quelli sono figli di raccomandazioni? Quelli te li sei presi tu”.

Leggi anche——->>>Amici 21, Serena in lacrime dopo le parole della Celentano: Maria De Filippi interviene

Amici lacrime
Fonte foto: Witty Tv

Il prof ha poi fatto cantare Luca in studio suggerendogli di pensare solo alla musica e infatti il ragazzo ha dato il meglio di sé.