“Mi vedevano come qualcosa di incontrollabile”: Arisa parla dei suoi genitori

In una sua recente intervista, Arisa parla e racconta i suoi due amatissimi genitori: “Mi vedevano come qualcosa di incontrollabile”. 

L’amiamo proprio perché è così: schietta e sincera. E, senza alcun dubbio, è proprio questa la chiave del suo successo. Stiamo parlando di lei: la mitica Arisa. Recentemente in onda su Rai Uno con Ballando con le stelle, dove si è aggiudicata la vittoria insieme a Vito Coppola, e in queste settimane nella giuria de Il Cantante mascherato, la cantante vive un periodo d’oro della sua carriera sia musicale che televisiva.

arisa parla genitori
Arisa parla dei suoi genitori: il retroscena. Credits: Instagram

Nel corso di una sua intervista a Vanity Fair, Arisa si è raccontata come mai prima d’ora. Ed oltre a spiegare l’importante che la musica ha nella sua vita, la cantante non ha perso occasione di poter riavvolgere il nastro della sua vita e ripercorrere la sua infanzia. Sappiamo benissimo che, da piccolissima, la bella Rosalba Pippa ha deciso di lasciare il tetto che condivideva coi suoi genitori e le sue due sorelle per trasferirsi a Milano, ma come sono stati quegli anni? A quanto pare, sembrerebbe che – seppure sia stata felice e spensierata – non siano mancati momenti di ‘scontro’ coi suoi genitori. Chi è che non li ha avuti da adolescenti?

Arisa parla dei suoi genitori: com’è stata la sua infanzia

Tutti gli adolescenti sono un po’ ribelli nei confronti dei loro genitori, soprattutto quando si vive in un contesto super protetto ed ‘ovattato’. È proprio questo quello che è accaduto ad Arisa quando aveva soltanto 11 anni, facendosi fare il primo succhiotto e fumando la prima sigaretta all’età di 9 anni. “Ho subito voluto dirglielo per fargli capire che non ero quella che lui pensava. Da noi si litigava tutti i giorni a causa mia”, ha detto a Vanity Fair.

Anche l’età dello sviluppo, infine, è stata piuttosto ‘problematica’ in casa Pippa. ” miei genitori non mi facevano uscire di casa. Erano terrorizzati, mi vedevano come qualcosa di incontrollabile. Anche perché io ero esuberante, molto aperta”, ha rivelato Arisa, parlando dei suoi genitori. Spiegando che il suo corpo è cresciuto da un momento all’altro e che la sua mamma e il suo papà avevano paura che le potesse accadere qualcosa. “Mi hanno protetta molto, ma il loro amore mi toglieva le cose che, a quell’età, era normale facessi. Ancora adesso per certi aspetti sono infantile, non sono una navigata”, ha concluso.

arisa parla genitori
Credits: Instagram

Un retroscena davvero inedito e che, soprattutto, ci permette di capire il motivo del suo essere speciale.