La dottoressa Pimple Popper, la rara patologia di Matt: da pelle d’oca

Matt ha partecipato a La dottoressa pimple popper per via della sua rara malattia alla pelle: mai visto niente di simile, da pelle d’oca.

Dopo il caso gravissimo di Patrick e quello “ignoto” di Louis, la dottoressa Pimple Popper pensava di averne viste di tutti i colori, invece non è stato affatto così. D’altra parte, è proprio questa la parte bella della dermatologia.

la dottoressa pimple popper matt
Dramma a La dottoressa Pimple Popper: la storia choc di Matt. Credits: Discovery

Ad entrare nello studio della dottoressa Pimple Popper, è proprio lui: il giovanissimo Matt! Alle telecamere del programma, il paziente di Sandra Lee ha raccontato di soffrire da piccolissimo di una rara malattia della pelle, chiamata neurofibromatosi. Questa consiste nella presenza di tumori sparsi per tutta la pelle. Un dramma davvero incredibile, da come si può chiaramente comprendere. E che, come raccontato dal diretto interessato, ha fortemente condizionato la sua vita. Non soltanto a scuola, infatti, era spesso oggetto di scherni e bullismo, ma veniva spesso e volentieri escluso dai suoi compagni. Prima di recarsi dalla dottoressa, Matt ha raccontato di aver subito diverse operazioni e di essersi rivolto a numerosi medici, ma adesso aveva completamente perso le speranze. Scopriamo cos’è successo in clinica.

La storia drammatica di Matt a La dottoressa Pimple Popper: immagini da pelle d’oca

Quello che viveva Matt da diversi anni era un vero e proprio incubo. Così – deciso a cambiare vita – ha scelto di rivolgersi alla dottoressa Pimple Popper per iniziare a stare bene con se stesso. Ci sarà riuscita? In gran parte! Appena vista la situazione la dermatologa Lee si è immediatamente resa conto della gravità della situazione ed ha immediatamente provveduto ad aiutare il suo paziente.

la dottoressa pimple popper matt
Credits: Discovery

Inizialmente, la dottoressa Lee ha iniziato a rimuovere quei bozzi che procuravano a Matt particolarmente fastidio o dolore. Tutti sono stati rimossi senza troppi problemi, quello sulla schiena, invece, è stato abbastanza “capriccioso” da togliere. Prima di poter cantare vittoria, però, la dermatologa ha ritenuto necessario consultare un patologo. E capire lo stato di queste escrescenze: erano cancerose?

la dottoressa pimple popper matt
Credits: Discovery

Una volta ottenuto il risultato, la dottoressa non ha potuto fare a meno di avvertire il suo pazienti. Tutti i bozzi asportati non erano nulla di canceroso! Ci auguriamo che, ad oggi, Matt sia riuscito a trovare la sua serenità.