La dottoressa Pimple Popper, Pat: “Mio padre è morto per un cancro alla pelle”, grande spavento per lei

La dottoressa Pimple Popper, grande spavento per Pat: la donna ha chiesto aiuto alla dermatologa per via del suo dramma, cos’è accaduto. 

Uno spavento davvero grandissimo, quello che Pat ha iniziato a vivere da quando sono iniziate a comparire i primi sintomi della sua malattia. “Mio padre è morto per un cancro alla pelle”, ha detto alla telecamere de La dottoressa Pimple Popper, spiegando il motivo della sua paura.

La dottoressa Pimple Popper Pat
Il dramma di Pat a La dottoressa Pimple Popper. Credits: Discovery

Nel corso di queste lunghe settimane, vi abbiamo raccontato le storie dei diversi pazienti che hanno scelto di recarsi presso lo studio della dottoressa Sandra Lee per porre fine ai loro incubi. Proprio recentemente, ad esempio, vi abbiamo riproposto la “rara patologia” di Matt, oppure le “cistisorelle” – proprio come loro le chiamavano – di Lauren ed Aziza. Adesso, invece, è giunto il momento di raccontarvi il dramma di Pat. Alle telecamere del programma, la donna ha raccontato di aver visto comparire le prime avvisaglie della sua malattia all’età di 25 anni, ma che molto presto la situazione è degenerata. “Ad oggi sono molto preoccupata. Prima non lo ero, ma ho visto che continuano a spuntare”, ha detto. Scopriamo cos’è successo.

La storia di Pat a La dottoressa Pimple Popper: cos’è accaduto

Quando ha scelto di partecipare a La dottoressa Pimple Popper e di chiedere, quindi, aiuto alla dermatologa, Pat aveva la parte alta del suo corpo completamente piena di nei. A partire dal collo fino alle tempie e basso ventre, la donna aveva numerosissime escrescenze sul corpo, che la facevano veramente preoccupare. “Ho paura”, ha detto, rivelando il dramma vissuto nel passato e di temere, quindi, di vivere lo stesso incubo vissuto da suo padre.

La dottoressa Pimple Popper Pat
Credits: Discovery

Appena vista la sua situazione, la dottoressa Pimple Popper ha avuto un’unica diagnosi: cheratosi seborroica, contro cui poteva essere utilizzata un’unica tecnica. Si tratta, infatti, dell’azoto liquido, anche conosciuta col termine “crioterapia”. La dermatologa, ovviamente, ha iniziato a “gelare” quei nei che davano più fastidio, ma quello che ha rimasto impressionato tutti è stata la resistenza al dolore di Pat. Pensate, in una sola seduta, Sandra Lee ha curato ben 307 cheratosi. Un record davvero impressionante!

La dottoressa Pimple Popper Pat
Credits: Discovery

Non sappiamo come sia la pelle di Pat attualmente, ma ci auguriamo che sia riuscita ad uscire da quell’incubo.