“Due mesi in ospedale”: il dramma di Amadeus, lo racconta solo adesso

Al settimanale Oggi, Amadeus rivela da cosa deriva la sua ipocondria di cui aveva parlato anni fa: qual è il dramma che lo ha segnato.

Sempre solare ed allegro in tv, Amadeus è uno dei conduttori italiani più amati. Eppure, da quanto rivelò lui stesso qualche anno fa in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, nella vita di tutti i giorni sembrerebbe abbastanza diverso. Al famoso settimanale, spiegò infatti di essere ipocondriaco e di stare perciò molto attento anche alla sua alimentazione.

Amadeus dramma
“Due mesi in ospedale”: il dramma di Amadeus, lo racconta solamente adesso (Credits: Instagram)

“Nella vita privata sono ansioso, protettivo e ipocondriaco. Chiamo Giovanna e i miei figli anche quattro volte al giorno per sapere se stanno bene”, aveva detto in quell’occasione.

Ora, sulle pagine del settimanale Oggi il brillante presentatore delle ultime tre edizioni Festival di Sanremo e di tantissimi altri programmi di successo, ha raccontato il drammatico retroscena che si nasconde dietro questa sua fobia delle malattie. All’origine ci sarebbe un trauma vissuto quando era davvero molto piccolo.

Amadeus e il dramma che lo colpì da bambino: “Certi traumi ti restano addosso”

Al noto giornale, l’amatissimo conduttore ha raccontato di aver trascorso ben due mesi in ospedale quando aveva solo sette anni. “Venni ricoverato per due mesi in ospedale per una nefrite: fu un momento molto difficile che probabilmente non ho mai superato. Certi traumi ti restano addosso. E oggi le malattie mi terrorizzano”.

Non nasconde neanche che, per cercare di preservare il più possibile la sua salute, sta molto attento a ciò che mangia: “Fra mangiare e bere come non ci fosse un domani ed esser costretto ad assumere farmaci per tutta la vita per il colesterolo, preferisco un’alimentazione sana e facendo a meno delle medicine”. Infatti fa a meno del sale e della carne rossa da ben 15 anni.

Ovviamente, queste rinunce a tavola non sono molto gradite al figlio Josè che è appena adolescente: “Per fortuna ogni tanto io e mio figlio, quando il padre non c’è, ci concediamo delle ‘serate schifezze’. Patatine, salse, chi più ne ha più ne metta”, racconta la moglie Giovanna Civitillo che è accanto a lui da molti anni.

Quest’ultima ha parlato poi di come riesce a convivere con le paure del marito: “Come si convive in casa? Prendendolo in giro dal mattino alla sera. Scherzandoci sopra. Altrimenti usciremmo pazzi”.

Amadeus dramma
Credits: Instagram

E voi avreste mai immaginato un lato simile di Amadeus?