Francesco Facchinetti, confessione che lascia tutti di stucco: “Senza la Rolls non uscirei di casa”

Arrivata nella prima puntata della seconda stagione del podcast One More Time la confessione inaspettata di Francesco Facchinetti.

Lo abbiamo visto di recente nel ruolo di giudice nel corso dell’ultima edizione de Il Cantante Mascherato insieme a Caterina Balivo, Arisa e Flavio Insinna e che in tale occasione Francesco Facchinetti si è dimostrato un brillante showman.

Francesco Facchinetti confessione
Francesco Facchinetti, confessione che lascia tutti senza parole: “Senza la Rolls non uscirei di casa” (Credits: Rai Play)

Reduce da una brutta disavventura capitata a sua moglie, il figlio di Roby dei Pooh si è raccontato al podcast One More Time come mai prima d’ora. Ha ricordato la sua folgorante carriera tra tv, musica e imprenditoria, ma non ha mancato di lasciare tutti a bocca aperta per aver rivelato degli aspetti della propria personalità alquanto inaspettati.

Partendo dagli esordi nella musica fino al grande successo raggiunto al timone di X Factor, l’ex Dj Francesco si è definito a sorpresa “onnivoro, egocentrico e narcisista”. Ha ammesso di non avere un buon rapporto col denaro e di essere in cura da una psicologa da un anno a questa parte.

Ma in cosa si manifesterebbe il suo narcisismo? Ecco cosa ha raccontato l’artista.

Francesco Facchinetti: “Le cose materiali mi rasserenano”, spiazzante confessione

Jovanotti avrebbe avuto una funzione fondamentale negli anni della sua crescita: “A scuola di Comunione e Liberazione lessi un libro di Don Giussani, su quanto è importante trovare il proprio Io. E io lo trovai dopo aver visto un concerto di Jovanotti, uno che non cantava e basta, ma usava la musica per comunicare il suo mondo”, dice Facchinetti

Parlando di sé apertamente, racconta che la voglia di riscatto lo accompagna sin da bambino ed aggiunge che negli ultimi 10 anni ha lavorato molte ore al giorno per comprarsi un quadro di Andy Warhol: “Ogni giorno mi chiedevo: ‘Perché ti alzi?’, ‘Per comprare un quadro di Andy Warhol’, mi rispondevo”.

Anche adesso, quando sua madre gli chiede “Perché giri con una Rolls Royce da 3-400mila euro?”, lui risponde: “Se non avessi una Rolls non uscirei di casa. Perché devo avere attorno a me cose che mi rendono la giornata piacevole”. Consapevole dell’incisività delle sue dichiarazioni, lo showman spiega che le cose materiali lo rasserenano. “Non significa che se metto il mio sedere su una Panda muoio. Ma significa che se devo andare oltre il limite devo essere appagato”, aggiunge.

Francesco Facchinetti confessione
Credits: Instagram

Un retroscena che quasi nessuno immaginava: complimenti a Facchinetti per essersi raccontato senza filtri col suo affezionato pubblico!