Ti spedisco in convento, Nanda non rispetta le regole delle suore e sbotta: “Ma chi c**** sei”

Ti spedisco in convento, Nanda non ha intenzione di rispettare le regole e sbotta: “Ma chi c*** sei che mi devi dire cosa fare”.

E’ iniziata il 17 aprile la nuova edizione del programma Ti spedisco in convento in onda su Real Time. Un gruppo di giovani ragazze che conducono una vita movimentata, senza regole e senza grandi prospettive per il futuro entrano inconsapevolmente in un convento. Devono seguire le regole dell’ambiente religioso e delle suore.

Nanda sbotta, ti spedisco in convento
Ti spedisco in convento, Nanda sbotta contro suor Patrizia (Credits: instagram)

Nei primi due episodi è avvenuta la conoscenza delle ragazze e abbiamo visto che cos’è accaduto i primi giorni insieme. Inizialmente tutte hanno sofferto il fatto di non poter utilizzare il cellulare e soprattutto il dover svegliarsi presto e di darsi da fare. Non tutte però hanno rispettate le regole. In particolare la più restìa a vivere nel convento e a seguire i dettami delle suore è Nanda. Vediamo che cosa è successo.

Ti spedisco in convento 2, Nanda sbotta contro suor Patrizia: “Non sei mia madre”

I primi episodi della seconda edizione di Ti spedisco in convento sono andati in onda il 17 aprile. Abbiamo conosciuto le ragazze, e sono Ana Maria, Nina, Chiara, le gemelle Ginevra e Beatrice e Nanda. Tutte sono apparse fin da subito spiazzate dal fatto di essere arrivate in un convento. Ma lo stupore è giunto ancora più forte dopo, quando hanno saputo di dover seguire tante regole e allontanarsi dalla vita ‘artificiale’ che facevano.

La più restìa appare al momento Nanda. Il giorno dopo infatti abbiamo visto che al risveglio non si è alzata insieme alle altre e non è andata a colazione. Quando è scesa giù ha preso qualcosa da mangiare e quando suor Carolina le ha chiesto di fermarsi lei ha sbottato: “Non rompermi i cog****.

nanda sbotta
Credits: instagram

Poco dopo insieme a Ana Maria è uscita fuori a mangiare. Suor Patrizia le ha seguite e ha cercato di essere comprensiva e allo stesso tempo di farle ragionare: “Vorrei semplicemente vedere un atteggiamento più collaborativo, puoi mangiare, non ti stiamo vietando di mangiare, ci sono degli orari da rispettare”, ma Nanda ha sbottato: “Ho fame adesso, non mi interessa, voglio dormire dormo, voglio mangiare mangio, non sei mia madre, ma neanche mia madre viene a dirmi cosa fare, lo capisci. Cosa vuoi da me. Ma chi c*** sei che mi devi dire cosa fare. Sei venuta a romperci il c***”. La suora ha cercato di farla ragionare ma non c’è stato nulla da fare. Quando è andata via si è mostrata molto dispiaciuta: “Mi fa soffrire questa cosa, poi questo modo di rispondere”.