Amici, “Non è stato facile”: la triste confessione che riguarda i suoi genitori

Il giovanissimo ed amato talento di Amici si è lasciato andare ad una triste confessione sui suoi genitori: cosa ha rivelato. 

Dopo la commovente storia di Luigi Strangis, durante la quale la padrona di casa si è lasciato andare ad un inedito retroscena, Maria De Filippi ha fatto in modo che anche un altro giovanissimo talento di Amici si raccontasse ai suoi microfoni per i telespettatori del talent.

amici triste
La triste confessione del talento di Amici sul passato. Credits: Instagram

Arrivato nella scuola di Amici nettamente in ritardo rispetto a tutti gli altri suoi compagni di viaggio, il giovane si è facilmente contraddistinto per il suo talento. È soltanto agli esordi della sua carriera, data la sua età, ma non solo ha alle spalle una carriera ricca di successi e di anni di studio, ma anche le idee abbastanza chiare su cosa voglia fare nel suo futuro. “Ho iniziato a ballare quando avevo 3 e non sono mai riuscito a lasciare la danza”, ha detto Michele Esposito a Maria De Filippi, entrata nella casetta in collegamento. Una rivelazione del tutto inedita e che ci permette di capire quanto la sua passione per la danza sia immensa. Durante questo momento di “rivelazione”, però, il giovane ballerino non ha potuto fare a meno di lasciarsi andare ad una triste confessione. 

Amici, la triste confessione: “Non è stato facile”

Attualmente, Michele Esposito è nella scuola di Amici ed, insieme ad alcuni dei suoi compagni, è ancora in corsa per la vittoria del titolo finale. Ci riuscirà, secondo voi? Per saperlo, bisogna attendere le prossime settimane. Quello di cui siamo certi, però, è che la sua scalata al successo è appena iniziata. Così come è successo per Carola, anche per il giovanissimo ballerino il percorso è ancora tutto in salita. E, dopo Amici, inizierà a cogliere i frutti del suo percorso.

Oggi Michele vive un vero e proprio sogno nella scuola di Amici, ma sembrerebbe che non sia stato sempre così. A Maria De Filippi, infatti, ha raccontato di quando – alla sola età di 11 anni – si è trasferito a Zurigo ed ha vissuto in un collegio con tanti altri ragazzi. “Non è stato facile”, ha detto. Lasciandosi andare, quindi, ad una triste confessione. E spiegando di essere stato lontano dalla sua famiglia. “Ho sempre dovuto fare tutto da solo”, ha detto. Infine, Michele non ha potuto fare a meno di parlare dei suoi genitori. Ed, in particolare, di sua mamma, che gli è sempre stato vicino, e sua sorella.

amici triste confessione
Credits: Instagram

Vi piacerebbe se lui vincesse?