Don Matteo, Raoul Bova lo ha fatto per immedesimarsi nel ruolo di Don Massimo: il retroscena

Raoul Bova ha parlato a Fanpage del nuovo protagonista di Don Matteo: sapete cosa ha fatto per calarsi nei panni di Don Massimo?

Proprio ieri sera, 28 aprile, ha finalmente fatto il suo debutto nella celebre serie di Rai1, Don Matteo, il personaggio di Don Massimo interpretato da Raoul Bova. Un momento attesissimo da tutti coloro che, seppur dispiaciuti per l’abbandono di Terence Hill, non vedevano l’ora di scoprire le sfaccettature del nuovo protagonista.

Don Matteo Raoul Bova
Don Matteo, Raoul Bova lo ha fatto per immedesimarsi nel personaggio di Don Massimo: il retroscena (Credits: Instagram)

C’è da dire che se qualcuno temeva una delusione si sarà certamente ricreduto quando ha visto l’ottima prova dell’attore romano. Lungi dal voler imitare il suo predecessore, Bova è apparso molto convincente nelle vesti di Don Massimo a cui ha dato subito un’impronta ben precisa.

Intervistato da Fanpage, ha infatti tracciato le differenze più evidenti con Don Matteo: “Il personaggio di Terence Hill era un parroco risolto, che aveva fatto suo il concetto di perdono, mentre Don Massimo si sta ancora mettendo alla prova con dogmi importanti. È in continuo fermento, in continua ricerca”, spiega.

Un sacerdote più ‘umano’, quindi, più terreno, in cui la gente può rispecchiarsi con tutte le sue fragilità: “È un prete fallibile. Non è un esempio di perfezione, ma di forza, di grinta, di voglia di riuscire, di mettersi sempre in gioco. Nel suo percorso troverà tante risposte alle sue domande”.

Visto l’ottimo inizio, abbiamo tutte le ragioni di credere che anche nelle prossime puntate il lavoro svolto da Raoul Bova si dimostri eccellente. Ma come avrà fatto per immedesimarsi così perfettamente in Don Massimo? Lo ha rivelato lui stesso nel corso dell’intervista.

Raoul Bova è Don Massimo in Don Matteo 13: chi ha incontrato prima di accettare il ruolo

Data l’importanza dell’eredità consegnatagli da Terence Hill, Bova ha sentito di dover prepararsi al meglio per poter essere all’altezza delle aspettative. Ha perciò voluto incontrare un prete vero, Don Carlo. “È venuto sul set soprattutto nell’ultimo periodo. Mi ha dato una mano a entrare nel personaggio e a comprendere come agisce un prete. Ancora prima mi ero documentato sul significato dell’essere parroco”, racconta l’attore.

Oltre a Don Carlo, l’interprete di Don Massimo si è incontrato anche col Terence Hill: “È stato importante per me avere il suo benestare, che mi abbia incontrato e  abbia accettato l’attore che avrebbe portato avanti quello che lui ha creato”.

Don Matteo Raoul Bova
Credits: Instagram

E a voi piace il nuovo protagonista dell’amatissima fiction?