Veronica Pivetti, la dolorosa confessione: “È una malattia, va curata”

La confessione di Veronica Pivetti tempo fa a Verissimo e più recentemente al Corriere della Sera sulla dolorosa battaglia combattuta.

Conosciuta da tutti come brillante ed autoironica, Veronica Pivetti ha raccontato tempo fa una parte del suo passato che quasi nessuno avrebbe immaginato. Era il 2019 e, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, l’attrice doppiatrice e conduttrice milanese svelò un retroscena davvero inaspettato sulla sua salute.

Veronica Pivetti confessione
Veronica Pivetti, confessione shock: “È una malattia, va curata” (Credits: Mediaset Infinity)

Un periodo fortunatamente superato, ma durante il quale ha sofferto molto. Tutto cominciò all’età di 35 anni, quando iniziò ad avere problemi alla tiroide che scatenarono una depressione.

“Ho avuto problemi alla tiroide, curati molto male, questa cosa mi ha scatenato una depressione chimica. È stato un percorso lungo, ho fatto analisi, sono andata dallo psichiatra, ho preso psicofarmaci”, raccontò all’epoca ai microfoni di Silvia Toffanin.

Una fase durissima, durata sei lunghi anni dei quali i primi tre furono un vero incubo per lei, all’epoca impegnata sul set della fiction Il Maresciallo Rocca: “Il lavoro mi ha salvato, mi ha dato l’obbligo di alzarmi dal letto, di curarmi. Non avevo voglia di lavarmi, di curarmi”.

In quell’occasione, la Pivetti spiegò chiaramente: “La depressione non significa essere tristi, è una malattia. Va curata. Quando ti rompi dentro devi rimetterti a posto”. Vediamo cosa ha raccontato a tal proposito in una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Veronica Pivetti, “Lavorare è stato salvifico”: la confessione dell’attrice

Al noto quotidiano, la sorella di Irene Pivetti ha ribadito che la causa scatenante del suo malessere furono dei farmaci inappropriati: “La depressione mi è venuta a causa di un problema alla tiroide: sono stata curata male, con un abuso di farmaci sbagliati”. Solo quando finalmente riuscì a trovare il farmaco giusto con la dose giusta, riuscì a guarire.

Riguardo al periodo trascorso sul set in quelle condizioni, ha spiegato come è riuscita a lavorare nonostante si sentisse così male: “Riuscivo a sdoppiarmi, fingevo e proprio questo mi ha aiutato: immergermi in un personaggio tutt’altro che drammatico, mi faceva uscire dal mio stato depressivo. “Nella depressione non ti frega niente di niente, invece io avevo un compito da svolgere ed è stato salvifico”.

Veronica Pivetti confessione
Credits: Youtube

Un racconto che sorprende tutti e che fa riflettere: complimenti a Veronica per essere riuscita a venir fuori dal terribile vortice in cui era precipitata.