Paola e Chiara, perché si separarono: la verità spunta fuori dopo anni

La confessione di Paola Iezzi in una diretta Instagram circa la separazione del duo che ha formato per quasi 20 anni con sua sorella Chiara.

Tra i volti della musica che maggiormente hanno segnato il decennio tra la seconda metà degli anni ’90 e i primi anni 2000, ci sono sicuramente anche loro, Paola e Chiara Iezzi. Due sorelle milanesi con un innato talento, che iniziarono la loro carriera come coriste degli 883 e improvvisamente diventarono delle vere icone del pop italiano.

Paola e Chiara
Paola e Chiara, finalmente la verità (Credits: Youtube)

Nel ’96 infatti firmarono il contratto con la Sony e diedero così vita ad un duo musicale tra i più popolari di sempre. Il primo grande successo arrivò nel 1997 con il brano Amici come prima, vincitore tra le Nuove proposte del Festival di Sanremo. Da lì, per Paola e Chiara fu un susseguirsi di traguardi e soddisfazioni anche se, come vedremo, gli ostacoli non mancarono.

Cinque milioni i dischi venduti, otto gli album, quattro gli EP e trentuno i singoli: tutto procedeva nel migliore dei modi finché, con grande dispiacere dei fan, nel 2013 il duo si sciolse. Ciascuna delle due sorelle ha intrapreso strade differenti, ma proprio in questi giorni, a distanza di ben nove anni, le due sorelle sono tornate insieme sul palco in occasione del concerto di Max Pezzali ha Bibione.

Una reunion che ha fatto esultare i tanti fan delle due artiste e che, chissà, potrebbe essere il preludio ad un ritorno definitivo della coppia musicale. Ma quali furono i motivi che spinsero le Iezzi a mettere fine al loro sodalizio? Dopo tutti questi anni, Paola lo ha rivelato in una recente diretta su Instagram.

Paola e Chiara, i motivi della separazione: cosa successe davvero

Rivedere Paola e Chiara cantare insieme dopo tanto tempo ha inevitabilmente riacceso le speranze dei fan che si chiedono se le due artiste riprenderanno il percorso interrotto nel 2013. Al riguardo, Paola Iezzi su Instagram ha spiegato che per ora entrambe pensano solo a godersi questa bellissima esperienza con l’amico Max e che la possibilità di un ritorno non è affatto esclusa.

“Se ci sarà un ritorno, e dobbiamo capire se questa non è solo un’ondata, sarà solo perché la gente l’ha voluto, perché ci avete inondato con questo amore che non si è mai spento”, ha aggiunto nel corso della diretta. La cantante ha poi posto l’accento sullo scarso appoggio ricevuto dalle radio negli anni di maggior popolarità.

Una popolarità, che a suo dire, è stata raggiunta solo grazie all’amore della gente: le radio invece non avrebbero mai mostrato molta disponibilità nei confronti delle loro canzoni. “Ogni singolo che portavamo in radio ci veniva letteralmente tirato in testa”, rivela Paola. Una situazione stressante, aggravata dal peso di dover autoprodurre ogni disco, che le spinse a decidere di separarsi: “È stato lo stress per il lavoro, per non essere capite, per essere rifiutate da tutte le radio sempre”.

La tensione finì per incidere negativamente anche sul rapporto tra loro e ad un certo punto non se la sentirono più di continuare: “Abbiamo deciso di chiudere perché c’era talmente tanta tensione, talmente tanto nervosismo, che non ce la facevamo semplicemente più a tenere botta”.

Paola e Chiara
Paola e Chiara, motivo dell’allontanamento (Credits: Youtube)

Queste, quindi, le ragioni dell’addio, ma… se si fosse trattato di un arrivederci?