Gabriele Parpiglia presenta la quarta edizione di Seconda Vita: “Aspettatevi tanta verità”

Gabriele Parpiglia presenta la quarta edizione di Seconda Vita: “Aspettatevi tanta verità”, l’intervista all’autore e giornalista.

Torna in tv Seconda Vita e lo fa con un’edizione ricca di emozioni. La trasmissione ideata dal giornalista e autore Gabriele Parpiglia torna in onda oggi, sabato 16 luglio 2022, in esclusiva in binge su Discovery + e su Real Time, a partire dalle 21 e 20.

gabriele parpiglia seconda vita
(Credits: Foto Carmine Arrichiello per RomaPress)

Si tratta dell’edizione numero quattro del programma, in cui ancora una volta sono protagonisti i personaggi e le loro storie. Personaggi che si raccontano senza filtri, come mai hanno fatto prima davanti alle telecamere. Gianluca Grignani, Georgette Polizzi e Rosalinda Cannavò sono gli ospiti della prima puntata; Sonia Bruganelli, Aurora Celli ed Enrico Mecozzi saranno protagonisti della puntata del 23 luglio; Ivanhoe e Jasper e Matteo Cambi chiudono l’edizione, nella serata del 30 luglio. Noi di Sologossip.it abbiamo intervistato Gabriele Parpiglia, che ci ha presentato l’edizione, anticipandoci qualche particolare interessante sulle storie che ascolteremo.

Seconda Vita torna con la quarta edizione: intervista a Gabriele Parpiglia

Seconda Vita parte con la nuova edizione. Cosa devono aspettarsi i telespettatori da queste nuove puntate?

Come al solito verità, tanta verità. Soprattutto raccontata in modo diverso da parte di quei personaggi che, in altri contesti, non si sono raccontati realmente andando a fondo. E parlo anche di chi ha fatto i reality e certe cose non ha avuto il tempo di approfondirle, e anche di chi, invece, è lontano dalla televisione da tempo, come Gianluca Grignani che non appare in video dalla rockettata con Irama a Sanremo e torna in video per la prima volta dopo mesi.

Ascolteremo tante storie intense, molto diverse tra loro. Ci sarà anche il ritorno di Georgette Polizzi.

Georgette è un caso diverso da tutti gli altri. Lei è stata protagonista della prima edizione di Seconda Vita e aveva raccontato che, a causa di una patologia, i medici le avevano detto che al 99% non sarebbe mai potuta diventare mamma. Quando ho saputo che è diventata mamma, immediatamente le ho detto “faccio un aggancio”, perché questa non è seconda, questa è terza e quarta vita che nascerà. Perché è stata veramente un miracolo questa gravidanza. L’ho rivoluta fortemente e ripartiamo da là, poi ci saranno altre cose che hanno caratterizzato la sua vita in positivo e in negativo, in questo periodo.

Si parla di una versione completamente inedita di Sonia Bruganelli. Puoi anticiparci qualcosa?

Sonia parlerà del suo grandissimo amore. E lo farà anche emozionandosi, discostandosi dall’immagine di donna forte, di donna con le palle qual è. Si emozionerà parlando del suo grande amore che sono i libri. Detta così non rende l’idea, ma guardandola viene fuori veramente la sua anima e il suo animo.

Ci sarà anche Enrico Micozzi.

Lui è una scommessa. Un ragazzo che è riuscito a trasformare una disabilità alla mano in una forma d’arte, ironizzando dopo aver subito bullismo e aver avuto tutta la vita condizionata, a partire dall’infanzia. Per me ha già vinto. È un vincitore, e poi è un grande artista. Su lui penso davvero di scommettere, ne sentiremo parlare.

Scopriremo qualcosa di Rosalinda Cannavò che non abbiamo visto nella casa del Grande Fratello?

Su Rosalinda non voglio anticipare nulla, ma racconterà cose che al Grande Fratello non ha mai detto. Avvenimenti e fatti della sua vita che l’hanno portata a dire “la faccio finita”. Parlerà di qualcosa legata particolarmente al periodo dell’anoressia, quando si è persa la luce della popolarità e ed è andata in esilio da sola, a vivere in un luogo sperduto. È una storia molto particolare.

C’è un personaggio di cui ti piacerebbe raccontare la rinascita e che non è ancora stato tuo ospite?

Io, me stesso, Gabriele. Anche perché sono un’highlander, sono rinato ventimila volte, ma questo non significa che non succederà di nuovo. Succederà di nuovo perché è proprio quando pensi che tutto vada bene che la vita ti dà una steccata nelle gambe. E lì devi essere pronto a risalire. Penso a Will Smith alla notte degli Oscar e alla frase di Denzel Washington… È proprio quando il successo ti accarezza che il diavolo si avvicina. Io la sera vado a letto dicendo oggi non ho combinato un c****, domani riparto da zero.

Dobbiamo aspettarci una quinta edizione di Seconda Vita?

In questo momento non ho la forza e la mente di pensare ai nomi di un’altra edizione, perché il 21 luglio annunceremo qualcosa di importante per Netflix, stiamo girando la serie su Diego Armando Maradona Junior e sono diventato capo comunicazione della Triestina Calcio. Il progetto di una nuova edizione c’è, c’è anche un discorso aperto per portarlo da un’altra parte, ma sono scaramantico e non voglio dirlo. Stiamo parlando di sicuro di primavera 2023, ma adesso non posso dire i nomi di una prossima edizione.

gabriele parpiglia seconda vita
(Credits: Foto Carmine Arrichiello per RomaPress)

Ultima domanda…ma tu sei stato invitato alla festa di Soleil?

No Soleil non mi ha invitato, a parte che non sarei potuto andare per motivi di lavoro, però ci siamo divertiti tantissimo su Whatsapp quando è iniziata la saga. Abbiamo riso molto, moltissimo. La cosa che mi ha fatto più ridere è che siamo andati in tendenza su Twitter in Italia, con più di 20 mila tweet, in Italia si parla della guerra, della dimissioni di Draghi, di Totti e Ilary Blasi e del compleanno di Soleil! Quella è la cosa che mi ha fatto più ridere in assoluto.