Vita totalmente cambiata per l’attore: “Facevo il piastrellista”

Vita totalmente cambiata per l’attore: “Facevo il piastrellista”, il retroscena che non tutti conoscono.

È uno degli attori più celebri e talentuosi del nostro Paese. Protagonista di alcune tra le fiction più amate della nostra tv, c’è un retroscena che non tutti conoscono che riguarda il suo passato.

attore piastrellista
Noto attore ( Credits Instagram)

A raccontare la sua storia è stato proprio lui, che ha ripercorso i momenti salienti della sua vita prima del successo. “Io facevo il piastrellista, ma è normale, non puoi scegliere dove nascere”, ha dichiarato. In seguito i dettagli della sua intervista.

“Facevo il piastrellista”: la confessione del noto attore

A seconda di quello che fanno i genitori a volta vieni indirizzato. Mio padre faceva il piastrellista, mio zio il piastrellista, mio fratello il piastrellista, i miei cugini i piastrellisti, e io facevo il piastrellista”. Nello studio di Silvia Toffanin, qualche anno fa, uno degli attori italiani più amati dal pubblico ha raccontato alcuni retroscena sulle sue umili origini. Prima di muovere i primi passi come attore, ha raccontato di aver lasciato la scuola per aiutare la sua famiglia di piastrellisti, poiché c’era bisogno di manodopera.

“Parti così, poi ti rendi conto che non ti piace, è un mestiere che ti ammazza il fisico, non mi piaceva il posto dove stavo, lo sentivo un po’ ristretto e cercavo di sognare oltre quel paese, anche se mi accolto sin dall’inizio. Così sono andato via a 19 anni e poi è andata come è andata”. Queste le parole di Alessio Boni, che a Verissimo ha sottolineato come, quando è iniziata la sua carriera di attore, non fosse minimamente abituato a quel tipo di successo. “Non è che vengo da una famiglia in cui ho avuto dei successi, uno zio attore, o un cantante lirico.. Erano proletari, quindi avere questo affetto così sincero da parte del pubblico, è una cosa emozionante”.

Durante la chiacchierata con Silvia Toffanin, l’attore ha parlato anche del suo papà e degli insegnamenti che gli ha trasmesso: “Ha sempre lavorato, è stato un esempio enorme”. Un esempio da cui ha preso spunto anche per la sua carriera di attore: “Ho creato questa mia carriera invece che mattone su mattone, piastrella per piastrella, ero abituato così, piano piano, dal piccolo per arrivare in cima. Con grande determinazione, ma concentrato sulla piccolo piastrella, non pensare a tutto il pavimento di 200 metri quadrati, pensa alla prima piastrella, poi dopo arriverai alla fine”.

piastrellista attore
Alessio Boni (Credits Instagram)

Nel corso dell’intervista con Silvia Toffanin, trasmessa qualche anno fa, Alessio ha rivelato anche di aver fatto il poliziotto per 15 mesi e il baby sitter per tre mesi: entrambe esperienze dure, ma che gli hanno insegnato qualcosa di importante.  E voi, conoscevate questi interessanti retroscena sull’attore lombardo?