Royal Family, si arriva alle mani: episodio sconcertante

Violenza nella Royal Family, la situazione peggiora: dalla morte di Elisabetta II ne sono successe, ma è l’ultima rivelazione a preoccupare.

Il clima è bollente, teso e l’aria si taglia con un coltello: per la Royal Family ci sono tempi duri. Dalla morte della Regina Elisabetta II è come si sia aperto un vaso di Pandora dal quale verità scomode starebbero per venire fuori. La Corona inglese è sempre stata soggetta all’attenzione dei media, ma la valanga alla quale dovrà prepararsi, ha dei retroscena amari da tenere sotto controllo per gestire al meglio la bufera che arriverà. L’episodio di violenza è raccontato nei minimi dettagli, e secondo le fonti in questione, è vero al 100%.

Royal Family evento sconcertante
Royal Family riunita (Credits: @theroyalfamily)- Sologossip

Con il gesto di violenza all’interno della Royal Family si può confermare che alcuni membri della famiglia abbiano dimenticato l’etichetta e qualsiasi altro onere reale. L’episodio era inedito fino a prima della rivelazione, e quello che più sconvolge non è tanto l’atto in sé, ma quando chi lo ha commesso e in che circostanze. Per i sudditi e i fan della Corona inglese sparsi per il modo sarà difficile accettare un evento del genere, ma è pur sempre uno spaccato di vita tanto veritiero quanto complesso. La ragione era aspettata, ma l’evento, no.

Royal Family, la violenza inedita gela i sudditi

La fonte che rivelerebbe quanto accaduto sarebbe il libro autobiografico di Harry ex Duca del Sussex, Spare, cioè la ruota di scorta il tema portante del testo. Il volume non è ancora stato pubblicato, dal 10 gennaio sarà acquistabile e sotto gli occhi di tutti. Ma ci sarebbero già le registrazioni di un’intervista dell’ex Principe secondogenito che promuove il libro e la sua parola che andrà in onda l’8 gennaio. L’intervista è stata concessa per ITV News, al giornalista Ten Tom Bradby, ma non solo.

A raccontare l’evento nei minimi dettagli è il The Guardian che avrebbe ottenuto in anticipo una copia del libro, nel quale viene riportato lo spiacevole fatto.

Royal Family verità litigio
Royal Family litigio (Credits: @royalfamilysupporters @harry_meghan_updates)- Sologossip

Protagonisti della vicenda William e Harry. Fratello maggiore ed erede al trono e il minore, la cosiddetta “ruota di scorta” per come si è sentito in tutti questi anni. Lo racconterebbe nel libro autobiografico, lasciandosi andare non solo ai malumori, ma a dettagli inediti sulla Royal Family. L’amore per la mamma scomparsa Diana nell’incidente del 1997 e quello per la nonna andata via l’anno scorso, la Regina defunta Elisabetta II, è sentito e comunicato fortemente, ma il resto è contornato da tanta rabbia e malessere.

Il luogo dell’evento secondo la fonte sarebbe il Nottingham Cottage, ed è lì che William avrebbe sollevato per il bavero della giacca il fratello, scaraventandolo a terra sulla ciotola del cane. Harry si è tagliato e ne ha portato per lungo periodo i segni. Meghan è la ragione per cui sarebbe scattato tutto.

Secondo il The Guardian e da quanto letto dalla copia ottenuta in anticipo, William avrebbe giudicato come “maleducata, difficile ed abrasiva” la cognata, ed Harry avrebbe risposto che il maggiore incarna alla perfezione la “tossicità dell’erede”, e che lo hanno sempre fatto sentire la ruota di scorta.

Dopo il gesto violento del fratello questo avrebbe esortato Harry a contrattaccare come facevano da giovani, ma il minore ha solo incassato. William si allontana, poi ritorna con aria pentita dicendo al fratello di non raccontare l’accaduto a Meghan. Ha esaudito il suo desiderio fino a quando lei stessa non ha visto i segni sulla schiena, è stato inevitabile. Meghan non si è arrabbiata, ma neanche sconvolta: se lo aspettava.

Perché ruota di scorta? Secondo i dettami aristocratici si dice che il primo figlio sia quello di fortuna ed erede, mentre il secondo la riserva. Harry confermerebbe questo spiacevole detto nelle parole del padre alla sua nascita:

<<Meraviglioso! Ora mi hai dato un erede ufficiale e uno di riserva: il mio lavoro è finito.>>