Gossip News » Primo Piano » Vanessa Incontrada: “A Zelig le donne erano più maschiliste degli uomini”

Vanessa Incontrada: “A Zelig le donne erano più maschiliste degli uomini”

VANESSA INCONTRADA – Dopo sei anni di conduzione Vanessa Incontrada ha lasciato Zelig per dedicarsi al suo bambino e alla sua carriera ma in un’intervista rilasciata a Vanity Fair, spiega quali sono stati i veri motivi che l’hanno spinta a lasciare il programma che l’ha resa così famosa.

Vanessa ha confessato che la situazione a Zelig è diventata insostenibile quando è diventata mamma: “Si era rotto qualcosa con le persone con cui lavoravo. L’ambiente è sempre stato maschile e maschilista. Ma la cosa più triste è che proprio delle donne ho un brutto ricordo”.

Perchè? “A parte tre o quattro di loro, tra cui la sarta e la mia vocal coach, non hanno mostrato alcuna solidarietà nei miei confronti quando sono diventata mamma. Già durante la gravidanza, mentre tutti mi attaccavano per il peso, non una che mi abbia detto: mi spiace. E poi, quando è nato Isal (3 anni, avuto dal compagno Rossano Laurini, ndr), le cose sono persino peggiorate“.

In che modo? “Non c’era la minima comprensione se dicevo che la domenica non potevo andare alle prove, o se arrivavo alle 5 e non alle 4 perché il bambino aveva 38 di febbre. Neanche fossi andata con le amiche a prendere l’aperitivo. Il tempo per mandarmi un messaggio con scritto “Convocazione alle due” cel’avevano sempre, ma quello per scrivermi “Come sta il bimbo?” in due anni non l’hanno mai trovato“.

I rapporti però tra lei e Claudio Bisio non sono mai cambiati: sembra infatti che la famiglia di Vanessa e quella di Bisio si frequentino spesso a dimostrazione che l’amicizia tra colleghi e tra uomo e donna esiste ancora!