Gossip News » Attualità » Un bambino prova che la reincarnazione esiste: ecco perchè – FOTO e VIDEO

Un bambino prova che la reincarnazione esiste: ecco perchè – FOTO e VIDEO

IL BAMBINO REINCARNATO – James Leininger, oggi ha 15 anni e negli Stati Uniti d’America è diventato molto famoso per essere il primo bimbo reincarnato. La sua storia, infatti, è densa di mistero e a sostenere di essersi reincarnato non è solo James ma anche i suoi genitori che sostengono la teoria della reincarnazione del figlio.

Proprio i genitori hanno scritto un libro in cui rivelano la vita precedente di James. Nel libro “Soul Survivor:”The Reincarnation of a World War II Fighter Pilot“, Bruce e Andrea Leininger raccontano la storia del figlio James.

Sin da bambino James ha avuto una grande passione per gli elicotteri. All’età di 2 anni, il piccolo ha cominciato ad avere i primi disturbi del sonno. stando a quanto racconta la mamma, il piccolo urlava ed era inconsolabile. I genitori del piccolo James, attraverso un’analisi terapeutica, sarebbero arrivati a scoprire l’origine dei disturbi del bambino: il piccolo avrebbe sofferto di traumatiche reminiscenze di una vita passata.

Tutte le notti, infatti, il bambino piangeva, urlava, tirava calci e pronunciava parole incomprensibili. La situazione diventò ancora più preoccupante quando il bambino nei suoi disegni cominciò a raffigurare dei velivoli che esplodevano in volo nonostante non avesse mai visto film da guerra o cose simili. Inoltre il bambino quando giocava con gli aerei, facevi giri di ricognizione proprio come fa un vero pilota.

I genitori, così, avrebbero deciso di portare il bambino da un terapeuta a cui James avrebbe raccontato tutti i ricordi della sua vita passata. James era stato un pilota ed era stato abbattuto dai giapponesi e aveva perso la vita intrappolato nell’abitacolo dell’aereo. James, inoltre, avrebbe anche ricordato i nomi dei compagni della sua squadra.

Il padre avrebbe incrociato tutti i dati che il figlio ricorda verificando la veridicità delle cose raccontate e dimostrando che, effettivamente, il figlio ha avuto una vita precedente. Stando alla ricostruzione descritta nel libro, James morì alla guida di un Corsair in battaglia durante un conflitto sulle acque dell’Oceano Pacifico. James, inoltre, avrebbe anche incontrato la sorella del pilota disperso e un compagno della squadra.

La vicenda ha suscitato tanto clamore negli Stati Uniti che James e la sua famiglia vengono invitati in tutti i salotti televisivi e sono diventati delle star.

[nggallery id=1164]