Gossip News » Primo Piano » Gianna Nannini accusata di evasione fiscale: ecco quanto ha sottratto al fisco

Gianna Nannini accusata di evasione fiscale: ecco quanto ha sottratto al fisco

gianna-nannini3 milioni e 750mila euro: questa la cifra che Gianna Nannini deve all’agenzia delle entrate secondo la Procura di Milano, che ha chiesto un processo per la cantante convocandola per l’udienza preliminare davanti al gup di Milano del 3 marzo.

Secondo il pm Adriano Scudieri, tra il 2007 e il 2012 Gianna Nannini avrebbe sottratto al fisco 3.750.000 euro interponendo tra la sua società, la Gng Musica srl, e le case discografiche Sony e Universal, due società di diritto site in Irlanda e in Olanda, paesi in cui la tassazione è più favorevole rispetto a quella italiana. In questo modo, però, la cantante avrebbe sottratto al fisco italiano le royalties dei dischi e dei concerti fatti in quel periodo.

Per ordine di Scudieri, nel 2014  i militari del nucleo di Polizia Tributaria della guardia di finanza di Milano hanno sequestrato la villa senese della Nannini, che si trova ancora nelle mani del fisco.

La Nannini è anche accusata di aver scaricato dalle 126mila euro di beni che nella dichiarazione dei redditi risultavano “inerenti all’attività canora”, e quindi detraibili, ma che in realtà sono stati utilizzati per arredare e decorare il bosco di una casa di Piacenza della cantante.

Giulia Bongiorno, l’avvocato di Gianna, nega tutto: “Proprio in questi giorni la difesa è entrata in possesso di nuova e decisiva documentazione capace di provare che non c’è stata nessuna evasione. Nei prossimi  porterò questi atti alla magistratura che potrà constatare l’insussistenza dei fatti contestati. Oltretutto si tratta di accuse che riguardano una società e non certamente Gianna Nannini“.