Gossip News » Attualità » Emily cacciata dalla scuola per colpa di questo “difetto fisico”

Emily cacciata dalla scuola per colpa di questo “difetto fisico”

em-5Emily Reay non poteva credere alle proprie orecchie quando il preside della sua scuola le ha intimato di lasciare al più presto l’istituto.

Come ha riferito la 17enne al Telegraph, alla Trinity School non andava proprio giù… il suo colore di capelli. Emily infatti è una rossa naturale, e i suoi capelli sono da sempre di un incredibile rosso acceso, un colore che nemmeno la migliore tinta professionale riuscirebbe a riprodurre. Il preside della scuola ha comunicato però ad Emily che il suo colore di capelli era “eccessivo” per gli standard tradizionali dell’istituto, e che se non si fosse tinta se ne sarebbe dovuta andare.

Ero molto arrabbiata, sono scoppiata a piangere – ha raccontato al giornale la teenager -nessuno mai mi aveva chiesto una cosa del genere. Il colore dei miei capelli è il mio marchio di fabbrica. Tutti mi conoscono come la cantante dai capelli rossi. Per me è una questione di fiducia, se dovessi tingermi i capelli castani, avrei perso“.

In un primo momento, Emily ha cercato di risolvere il problema presentandosi a lezione con i capelli legati, ma il preside è stato irremovibile: “Gli studenti della Trinity School hanno a modello la nostra scuola, abbiamo una politica di mantenimento di standard elevati – ha dichiarato – Tutti gli studenti sono informati su ciò che è accettabile o inaccettabile all’inizio dell’anno accademico. La maggior parte dei genitori apprezzano i nostri standard elevati“.

Sconvolti anche i genitori della ragazzina che, come lei, non intendono cedere a questo ricatto: “Non si rendono conto di cosa significhino per lei i suoi capelli. La regola dell’istituto è chiara: no ai toni non naturali, come il verde o il blu. Il rosso non è un colore non naturale“.