Gossip News » Primo Piano » Valerio Scanu: “Ecco perché io ho sfondato e Michele Bravi no”

Valerio Scanu: “Ecco perché io ho sfondato e Michele Bravi no”

Valerio Scanu innamoratoOk, hai vinto un talent show, e ora? Come diventare il nuovo Marco Mengoni o Valerio Scanu e non fare la fine di quella tizia che ha vinto l’anno scorso… com’è che si chiamava? Ecco appunto.

In realtà il trucco c’è (ma non si vede). A rivelarlo è lo stesso Scanu, sulle pagine di Repubblica: “Dietro a un cantante che ha successo c’è un talent show che ti promuove, una casa discografica che investe su di te e un management che prende accordi con i network radiofonici – ha spiegato l’ex stellina di Amici – Che però non trasmettono le canzoni perché sono belle, ma perché devono garantire i diritti dei brani, visto che le radio sono diventate il management degli artisti, vedi Rtl con i Modà e The Kolors. Oggi non sarei Valerio Scanu se non avessi fatto Amici. Ma dopo il talent entrano in ballo le case discografiche, che si dividono gli artisti“.

Se non hai una buona casa discografica alle spalle, è finita. Valerio Scanu lo sa bene dato che per restare a galla ha dovuto rimboccarsi le maniche: “Quando la mia discografica ha voluto parcheggiarmi per passare su Annalisa, ho dovuto mettere in piedi una mia etichetta per sopravvivere. Prendete Michele Bravi: ha vinto X Factor, ha avuto pezzi da grandi autori come Tiziano Ferro eppure non è successo più nulla perché adesso al posto suo c’è Lorenzo Fragola”.