Pippo Baudo: «I miei Festival di Sanremo? Tutt’altra cosa. Gabbani durerà 3 mesi»

Un Pippo Baudo senza freni quello che si è raccontato sulle pagine del Corriere.

Lo storico conduttore ha naturalmente commentato l’ultimo Festival Di Sanremo, paragonandolo a quelli che conduceva lui negli anni d’oro: «Facevo uno share del 70%. Venivano Madonna, Springsteen, Whitney Houston, Beyoncé, Sting, Elton John, Britney Spears…».

Pippo non ha nemmeno gradito Francesco Gabbani e la sua “Occidentali’s Karma”: «E poi stavolta ha vinto una canzone che durerà tre mesi, non di più. Non dovevano trattare così Gigi D’Alessio e Al Bano».

Pippo ricorda anche quell’incontro tra lui, Padre Pio e Renzo Arbore: «Padre Pio ci trattò malissimo. Renzo chiese se nella vita avrebbe dovuto fare l’artista o l’avvocato. Rispose: “Facisse cchi vvole!”. Poi puntò il dito contro di me e domandò: “Vuie state accà pe’ fede o pe’ curiosità?”. Fui sincero: “Per curiosità”. Mi indicò la porta: “Iatevenne!”».

Qualche parola, il conduttore l’ha spesa anche per la collega Barbara D’Urso: «È stata mia valletta a Domenica In, con diritto di poche parole. Ora si sta prendendo gli arretrati».

Infine, una piccola chicca su Beppe Grillo: «Andai a vedere il suo show alla Bullona, un locale di Milano. Ero l’unico spettatore e fece un monologo di mezz’ora solo per me. Mi dissi: questo è un genio. Gli organizzai un incontro con i dirigenti Rai».