Gossip News » Reality Show » Isola dei Famosi » Isola dei Famosi: Carlo Capponi è morto

Isola dei Famosi: Carlo Capponi è morto

Carlo Capponi e Vladimir Luxuria

ISOLA DEI FAMOSI – Gli amanti dell’Isola dei Famosi certamente si ricorderanno di Carlo Capponi: entrato nell’edizione 2008 del reality con il gruppo dei non famosi, era stato soprannominato Charlie Banana (a causa della sua passione per il frutto in questione) e in breve era diventato il bidello più noto e più amato del panorama televisivo italiano.

Oggi arriva una notizia drammatica, riportata dalla Gazzetta di Modena: Capponi è morto, all’età di 58 anni, in seguito ad un malore che lo ha colto mentre si trovava nell’abitazione della sua compagna Lia a Zocca (in provincia di Modena), dove viveva da alcuni anni. L’ex naufrago si è sentito male ieri pomeriggio: inutile, purtroppo, la corsa in ospedale.

La partecipazione alla quinta edizione del reality condotto da Simona Ventura gli aveva dato una certa notorietà, ma lui non si considerava un vip. A questo proposito è significativa la risposta data a Valerio Staffelli che, nel novembre del 2008, gli ha consegnato il Tapiro d’Oro di Striscia la Notizia. “Le persone famose sono quelle che vediamo sulle riviste patinate – aveva detto, mentre era intento a mangiare una banana – Stare in televisione non significa essere famosi“.

Capponi si era classificato terzo all’Isola, dopo la vincitrice Vladimir Luxuria e Belen Rodriguez. Tra i suoi compagni di avventura c’era anche Patrizia De Blanck e i due nel corso del reality avevano instaurato un’amicizia molto stretta. E proprio la contessa, in un’intervista rilasciata al settimanale Oggi, ha confessato un rimpianto.

Qualche giorno fa Carlo mi chiese di trovare un po’ di tempo per stare con lui – racconta – Ero presa da mille impegni e non lo accontentai, ma ora me ne dispiace tanto“. “Mi era rimasto sempre vicino e mi confidava le sue inquietudini – aggiunge – Come personaggio si era sentito ben presto dimenticato e per quanto riguarda il nostro legame, aveva capito che appartenevamo a mondi troppo diversi per intenderci. Io lo ricorderò sempre con tenerezza“.

Capponi ha lavorato come bidello presso l’Università di Bologna per vent’anni, nel corso dei quali ha anche conseguito una laurea in Storia dell’Arte.