Gossip News » Attualità » Vasco Rossi: “Ho il mal di vivere, i miei figli l’unica ragione di vita”

Vasco Rossi: “Ho il mal di vivere, i miei figli l’unica ragione di vita”

Dopo aver celebrato il matrimonio di Maddalena Corvaglia e Steff Burns, per la prima volta Vasco Rossi si racconta senza escludere la sua vita privata. In una lunga intervista al settimanale Oggi, la famosa rockstar racconta il suo male di vivere.

«Ecco sto male! Non voglio destare preoccupazioni, ma mi sono stancato di dire “sto bene”. Come stai? Sto bene. Basta! Basta dire le cose per convenienza. Posso dire che sto bene se dà fastidio, ma sono sincero quando dico che sto male perché non è che questa vita sia incredibile, non è un buon momento per nessuno».

Continua il Blasco alla vigilia della tournèe che lo vedrà nei prossimi giorni allo stadio di San Siro: «La felicità è un attimo. Quando ho finito un concerto, quando sono a metà concerto ho dei momenti di felicità, poi chiaramente la vita… Sono un carattere di quelli che hanno il famoso male di vivere. Io non so cosa sia, però io in realtà sono un tipo molto solare quando c’è la gente, perché mi arriva… appena sono solo io torno quello che sono. Sono convinto che ci sia per forza qualcosa che si ripaga, un equilibrio, insomma: ho così tanta soddisfazione dal punto di vista artistico che per forza devo pagare una sofferenza. A parte che la sofferenza che ho, spesso la uso per dare più profondità alle mie canzoni, quindi ben venga anche la sofferenza».

Nell’intervista ad Oggi Vasco parla anche per la prima volta della compagna e dei figli: «Ho pensato che la cosa più spericolata che una rockstar come me potesse fare era una famiglia. Invece di stare in uno stupido hotel ho voluto fare quella sfida lì. Grazie alla Laura, che praticamente l’ha tenuta in piedi di peso perché lei è l’artefice, sono riuscito anche in quella sfida, costruire una famiglia e mantenere viva la storia di Vasco Rossi. Adesso ho una famiglia, Luca ha vent’anni ormai, la storia è stata un’esperienza straordinaria». E prosegue: «Anche Laura ha avuto momenti molto duri, ma li ha superati diventando la mamma perfetta. È maturata molto, è diventata una donna splendida. Naturalmente l’ho cresciuta io perché quando l’ho incontrata era una bambina e praticamente ho due figli, lei e Luca… Ecco, mi sono accorto, a un certo punto, perché un giorno ho pensato: no… sai che non avrei mai dato la vita per niente e per nessuno e ho pensato che se mi avessero chiesto la mia vita per Luca l’avrei data immediatamente, ma senza neanche pensarci. È incredibile, ecco quando ti accorgi di essere padre».

Poi la rockstar parla del suo ultimo album e della depressione di cui ha sofferto in passato: «Non c’è mai depressione nelle mie canzoni. È una malinconia di fondo. Sono sempre stato molto solare fino ai 50 anni. Poi a 50 anni è cambiato completamente, non so che cosa. Mi è cambiato il modo di vedere le cose. È cambiato tutto. Ho avuto una crisi terrificante nel 2000… Avevo tutto, sì avevo tutto. Cosa mi mancava? Non lo so, mi è cambiata la chimica nel cervello secondo me, c’è poco da fare, oh. Però ci tengo a dire che nelle mie canzoni non c’è mai depressione, ma c’è la presa di coscienza che mi sono rotto il cazzo di dire che va tutto bene anche se non è vero». Infine, un atto d’amore per i figli: «I fan sono quelli che mi danno l’energia di essere ancora qua come Vasco Rossi. Sono loro in pratica l’energia di Vasco Rossi. Mentre l’energia di Vasco sono Luca, Lorenzo e Davide. Sono la ragione vera per essere in questa splendida valle di lacrime».