Gossip News » Attualità » Fabrizio Corona assolto: il reato di evasione fiscale non sussiste

Fabrizio Corona assolto: il reato di evasione fiscale non sussiste

Fabrizio Corona, attualmente detenuto nel carcere di Opera per scontare altri reati, è stato assolto dal reato di evasione fiscale. Nei confronti dell’ex re dei paparazzi, il Pm aveva chiesto la condanna a un anno e nove mesi di reclusione per un’evasione fiscale da un milione e 300 mila euro compiuta nel 2007/2008.

fabrizio coronaFABRIZIO CORONA ASSOLTO

A riportare nel dettaglio quanto avvenuto in aula è il Fatto Quotidiano che descrive anche Fabrizio Corona presente in aula. Capelli lunghi e maglietta bianca, l’ex fotografo dei vip, ha preso la parola per difendersi dall’accusa di evasione fiscale e per sottolineare che “703 mila euro di tasse le ho pagate solo in quell’anno, io senza la società, io Fabrizio Corona”.

La difesa di Fabrizio Corona, oggi, in aula, è riuscita a portare tutta la documentazione che gli è valsa l’assoluzione. La sentenza è stata accolta con un applauso dagli amici e dalla mamma di Fabrizio Corona, la signora Gabriella che, a udienza terminata, ha poi dichiarato: “Oggi è stata fatta giustizia, spero che presto si risolvano le cose, da oggi sono più fiduciosa nella giustizia”.

È stato assolto perché il fatto non sussiste – ha spiegato il suo legale, Ivano Chiesa -, e sono state accolte tutte le nostre richieste. In passato gli sono state inflitte pene troppo alte a partire da quella per il caso Trezeguet – ha proseguito il legale -, stiamo pensando di chiedere la revisione del processo”. Chiesa ha aggiunto che Corona “è un detenuto modello”. “In carcere ha scritto un libro – ha concluso – partecipa a varie iniziative, gioca a calcio e ha fatto anche lo ‘spesino’, portando da mangiare ai detenuti”.

Per Fabrizio Corona che, dovrà ancora trascorrere diverso tempo in carcere, l’assoluzione di oggi rappresenta una piccola luce in fondo al tunnel. Prima di riassaporare il gusto della libertà, Fabrizio Corona dovrà ancora trascorrere giorni e giorni nella sua cella del carcere di Opera ma una piccola rivincita l’ha già ottenuta.