Gossip News » Primo Piano » Alice Sabatini VS. Striscia la Notizia: “Ecco cosa mi ha fatto Valerio Staffelli”

Alice Sabatini VS. Striscia la Notizia: “Ecco cosa mi ha fatto Valerio Staffelli”

alcie-dentroL’arcinota gaffe sulla seconda guerra mondiale (“Vorrei essere nata nel 1942, ecc ecc.”) di Alice Sabatini alla finale di Miss Italia 2015 è argomenti di discussione da giorni. Ma un nuovo servizio di Striscia La Notizia ha peggiorato la situazione della povera Alice, facendole compiere un’altra gaffe. Almeno è quello che si evince guardando il filmato del servizio.

Nel video, Valerio Staffelli la incalza, chiedendole quale sia il personaggio storico ITALIANO che ammira di più. Dopo un po’ di titubanza, Alice (giocatrice di basket) risponde “Michael Jordan”. L’effetto finale è esilarante. A quanto sostiene la stessa Sabatini, però, le cose non sono andate esattamente così.

Ecco cosa ha scritto la neo eletta Miss Italia sul suo profilo Facebook, per poi cambiare idea e cancellare lo status poco dopo:

Volete sapere davvero com’è andata? Staffelli: “Alice dimmi un personaggio storico italiano che ammiri” . Non rispondo immediatamente perché scossa dalla situazione improvvisa e dall’incalzare di Staffelli. Staffelli: “Allora dimmi un personaggio che ammiri in generale”. (SCENA TAGLIATA) e io rispondo : “Jordan”. Staffelli continua a incalzarmi dicendo: “Adesso di’ che hai detto una stronzata” (in riferimento alla domanda di Amendola), io rispondo: “Non ho detto una stronzata, mi sono espressa male e non ho avuto il tempo di argomentare quello che volevo realmente dire”. Staffelli continua come un disco rotto a ripetere: “Di’ che hai detto una stronzata” (SCENA TAGLIATA) e io, dopo un quarto d’ora di violenza psicologica, dico: “Va bene, ho detto una stronzata”. Ovviamente tutto è stato tagliato e montato a piacimento.

Insomma, dopo la spiegazione della gaffe sulla seconda guerra mondiale, Alice ha sentito l’esigenza di chiarire anche quello che è accaduto nel servizio di Striscia. Perché va bene tutto, ma diventare lo zimbello del Paese non piacerebbe a nessuno.