Gossip News » Reality Show » Grande Fratello » Grande Fratello 2015: sventato blitz nella casa, sequestrati fumogeni e striscioni

Grande Fratello 2015: sventato blitz nella casa, sequestrati fumogeni e striscioni

Come ogni anno, l’inizio del Grande Fratello provoca critiche e polemiche che, naturalmente. non sono mancate alla vigilia della quattordicesima edizione del reality show. A poche ore dalla messa in onda della prima puntata durante la quale Alessia Marcuzzi ha presentato tutti i concorrenti, arriva la notizia di un blitz nella casa sventato dalle forze dell’ordine poco prima della diretta.

grande fratello casaGRANDE FRATELLO 2015: SVENTATO BLITZ NELLA CASA

Contemporaneamente alla diretta, un gruppo di 30 attivisti è stato fermato dalla forse dell’ordine e scortato lontano dalla zona dove sorge la casa del Grande Fratello. Nella serata di giovedì 24 settembre, in attesa della diretta, un gruppo di 30 persone si era radunato nalla zona che sorge intorno alla casa galleggiante del Grande Fratello.

I poliziotti presenti nella zona sono stati insospettiti dall’atteggiamento ambiguo di alcuni di essi e hanno così effettuato una verifica scoprendo le reali intenzioni degli attivisti. Le persone fermate sono state 30 appartenenti agli ambienti di estrema destra.

L’intenzione era inscenare una protesta durante la diretta del reality. La polizia ha sequestrato fumogeni, striscioni e volantini che recitavano lo slogan: “La casa è una cosa seria, boicotta il Grande Fratello”. Nel mirino degli attivisti anche la transessuale Rebecca Piacere, una dei concorrenti del Grande Fratello 2015.