“Matteo Salvini? Lo schiaffeggio pubblicamente: se ha coraggio accetti la sfida”

Forza Italia firma 2 dei referendum proposti dalla LegaSalvini? Sarei terrorizzata se guidasse il Paese, sarebbe quasi da andare via… Fa discorsi da bar. Una volta si andava al bar, arrivava il bullo che sparava cazzate. Non c’è nessun discorso politico, ma sono solo cazzate per raccogliere consensi”. Parole dure quelle riservate al leader della Lega da Alba Parietti, che si è sfogata ai microfoni del programma radiofonico La Zanzara.

Poco dopo, lo stesso Salvini si è sfogato con i fan su Facebook, dove ha riportato le dichiarazioni della showgirl commentandole così: “Non so se questa ‘compagna’ fa più ridere o fa più pena”.

Immediata la replica di Alba Parietti, comparsa sui social e subito condivisa da migliaia di utenti: “Se Salvini parla dei miei commenti immagino ne senta il peso. Quindi sia pronto a un faccia a faccia pubblico… A meno che non tema una che gli fa’ pena. Io i bulli da bar li sfido con piacere. È il mio pane. Certo, io uno come lui non lo temo. Lo schiaffeggio pubblicamente. Se ha il coraggio ed è un uomo d’onore accetti la sfida. Raccolga il guanto… ammesso che di ciò conosca il significato. Siccome vuole dialogare con i rom e con centri sociali, sicuramente sarà in grado di discutere anche con una ‘soubrette’ meno soubrette di lui. Antropogicamente totalmente ignorante. Non conosce la storia, cerca solo facili consensi sul malcontento e sulle frustrazioni”.

Non ottenendo risposta da parte della controparte, la Parietti ha deciso di incalzare l’avversario: “Allora Salvini accetti o no questa sfida? Su temi seri e politici non su insulti da cyberbullista? Visto che mi vuoi sfidare usando il tuo peggio come già fai nei discorsi populistici, io sono a tua disposizione. Sempre che tu abbia il coraggio e gli argomenti. Che spero non siano come quelli di alcuni tuoi “seguaci”, che argomentano i loro pareri, sparando volgari e stupidi insulti, parlando del mio culo, della mia età, della mia bocca. Cioè esattamente l’elettorato a cui tu ti rivolgi. Sono discorsi e insulti da bar. La politica seria (che io non rappresento e non sono, tu la dovresti rappresentare) non è questa . Ritorno a dire ” discorsi da bar sport”. Ti immagini un Berlinguer, un Andreotti, un Almirante rispondere a temi seri ( corruzione, migrazione, traffico di droga, armi, disoccupazione) con insulti a una soubrette su fb , con insulti dei propri seguaci e frasette da piccato cyberbullista? Io sono a tua disposizione per un dialogo , non per cazzate populistiche , demagogiche. Antropologicamente da ignorante e intellettualmente disoneste“.