i-mozziconi-di-sigaretta-danneggiano-l-ambiente-e-la-salute-jpg-preview-defaultHai la (cattiva, maleducata e non ecologica) abitudine di gettare le cicche delle sigarette per terra, nei tombini o negli scarichi dell’acqua quando hai finito di fumarle?

Aspettati guai a partire dal 2 febbraio: se colto in flagrante, dovrai pagare una multa che andrà dai 30 ai 300 euro grazie al disegno di legge sulla Green Economy appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Non solo sigarette

piccoli-rifiuti.jpg.aspxMulte anche per chi non aspetta di trovare un cestino per liberarsi di fazzoletti, gomme da masticare e scontrini, gettandoli a terra o in acqua o negli scarichi. In questo caso, le cifre vanno dai 30 ai 150 euro.

Per venire incontro ai fumatori che non dovessero essere in possesso di posaceneri portatili, la legge del 28 dicembre 2015 n.221 ha stabilito che “comuni provvedano a installare nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo”.

Solo il 50% della cifra raccolta dalle multe andrà al comune in cui è stata accertata la violazione. Il restante 50% andrà invece a un fondo istituito presso lo stato di previsione del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, e sarà destinato all’installazione dei raccoglitori e alla pubblicità informativa.