WhatsApp down: l’app di messaggistica non ha funzionato per ore, ecco cos’è successo

È successo in tutto il mondo nello stesso momento. Tra le 23.00 di mercoledì 3 maggio e l’una di notte di giovedì 4, WhatsApp ha smesso di funzionare costringendo i suoi 1,2 miliardi di utilizzatori a optare per SMS, email, segnali di fumo e le vecchie care telefonate.

Ma cosa è successo alla più popolare app di messaggistica di sempre?

All’inizio sembrava ci fosse solo qualche rallentamento, qualche intoppo che ha fatto pensare agli utenti di trovarsi semplicemente in una zona con poco campo. Ma all’improvviso, in tutto il globo, WhatsApp ha smesso del tutto di funzionare spingendo molti utenti a riversarsi sulla sua storica antagonista, Telegram, che ieri ha registrato un boom di visite e di iscrizioni.

E dire che non è la prima volta in questi giorni che WhatsApp dà problemi. Il team dell’app è alacremente al lavoro per far sì che questa situazione non si ripeta. Intanto, su Twitter, l’hashtag #WhatsAppDown è velocemente entrato nei trend topic mondiali.