Loredana Bertè si racconta a Maurizio Costanzo Show

Ieri sera, su Canale 5, è andata in onda una nuova puntata de “L’intervista” condotta da Maurizio Costanzo. Ospite speciale della puntata è stata Loredana Berté. La cantante ha iniziato a raccontarsi, dando inizio ad una delle interviste più belle fatte fino ad ora. Ha parlato di tutto Loredana: del suo rapporto con Mimì, sua adorata sorella scomparsa nel 1995; dei suoi amori e della sua carriera. “Essere sé stessi è la trasgressione più grande. Essere un cane sciolto significa non aver mai seguito il branco. Io sono sempre stata controcorrente, fuori dal coro” questa è l’affermazione d’esordio della cantante.

Leggi anche –> Loredana Bertè cade a “Che tempo che fa”: “Mi sono fatta male”

Leggi anche –> Silvia Provvedi: svelato il motivo del suo dolore nella Casa del Grande Fratello Vip

“L’intervista”, Loredana Bertè confessa: “Non ho mai abbracciato Mimì”

È stata un’intervista davvero particolare quella di Loredana Bertè. D’altronde anche il suo personaggio lo è. Maurizio Costanzo ha iniziato così la sua intervista: “Tu hai avuto la forza di mostrarti nella copertina del disco con una camicia di forza”. La risposta della Bertè è chiara, decisa. Ha iniziato, infatti, a parlare del suo periodo di depressione: “Sono stata in un ospedale psichiatrico. Poi volevo restare io lì, infatti mi trovavo meglio che a casa. Effettivamente ho spaccato con una mazza da baseball la portineria, trent’anni di trapani sono insopportabili. Mi hanno portata via. Ma sono stata male anche di depressione, è stato un periodo per me tremendo perché ero come in un tunnel”. La depressione inizia per Loredana subito dopo la morte della sua cara sorella Mimì. “Dopo la morte di Mimì – ha raccontato – non ho elaborato il lutto come si deve, mi sono tenuta tutto dentro. Da sola ho guardato il soffitto ferma immobile per tre anni” e poi continua “Io ho dei rimorsi… Il più grande è di non averla stretta mai, di non averla mai abbracciata. Non mi interessa che cosa mi avrebbe risposto, però non l’ho fatto.”

“L’Intervista”, Loredana Bertè e il suo rapporto con la musica: “È la mia valvola di sfogo”

L’immagine della sorella è ancora viva nei ricordi di Loredana. Il nuovo singolo “Maledetto Luna Park”, infatti, è ispirato proprio ad un ricordo dell’infanzia. “Mimì – ha spiegato – per allontanarmi mi prendeva e mi portava al Luna Park. C’è sempre stato da parte mia un amore e odio verso il Luna Park”. Terminata la parentesi dei ricordi, Loredana ha iniziato a parlare della sua carriera, del suo successo e del pubblico. “Il pubblico mi vuole bene – sostiene Loredana – ne ho avuto la sensazione forte forte forte quest’estate perché mi sono trovata davanti 40mila persone nelle piazze. Il palco è la mia valvola di sfogo. Io lì posso essere tutto quello che voglio, dimentico qualunque disgrazia”. Si conclude così l’intervista: “Sarei davvero contenta se sapessi che Mimì è fiera di me”. Cara Loredana, tua sorella lo è, stanne certa!

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!