Amazon Alexa: che cosa è e perché non lo abbiamo mai visto

Il colosso commerciale Amazon ha deciso di rendere più semplice la vita dei suoi clienti. Non solo shopping on line ma tante diverse funzioni che risponderanno alle nostre esigenze. Il tutto è racchiuso in pochi semplici apparecchi, che sono indispensabile supporto al cloud Amazon Alexa. Ma di cosa si tratta? E’ un’intelligenza artificiale, ovvero un sistema virtuale col quale possiamo interagire, come già accade per Siri della Apple. Per funzionare ha bisogno di un dispositivo che funge da speaker da tavolo, ribattezzato Amazon Echo. Il loro design moderno è studiato apposta per essere collocato nelle nostre case: sulla mensola o su di un tavolo, insomma sta bene su tutto. E una volta che siamo in possesso del dispositivo come dobbiamo usarlo? Ecco una serie di piccole info che renderanno il tutto più chiaro. E’ bene precisare che se non ne abbiamo mai visto Un Amazon Echo è de l tutto normale, non siamo stati poco attenti. Questi apparecchi hanno fatto il loro ingresso nel nostro Paese da pochi giorni, dopo il grande successo ottenuto negli USA.

[amazon_link asins=’B0792HCFTG,B07BRH8169,B079PPQJWP’ template=’ProductGrid’ store=’https://programma-affiliazione.amazon.it/home/account/tag/manage?tracking_id=sologossip-21′ marketplace=’IT’ link_id=’076b60aa-debe-11e8-a7e3-89eaee6a1393′]

LEGGI ANCHE:–> Amazon, da adesso si potranno acquistare anche i biglietti Trenitalia

LEGGI ANCHE:–> Amazon, arriva la nuova truffa tramite SMS! Ecco di che si tratta

Amazon Alexa: tutti i tipi di Echo e quanto costano

I congegni attraverso i quali sarà possibile usufruire del sistema di assistenza Alexa di Amazon sono diversi. Il prezzo lancio prevede una diminuzione del 40% rispetto a quello di listino. Ecco una serie di indicazioni che specificheranno la funzione di ciascuno e le sue caratteristiche.

Amazon Echo: simile ad una scatoletta cilindrica alta 88 millimetri e larga 145, non ha un display, quindi l’unico modo per interagire con essa è il riconoscimento vocale. E per attivarla basta una sola parola: Alexa. Alquanto intuitivo. Il piccolo altoparlante è in grado di trasmettere musica a 360°. Il prezzo di partenza è di 59,99 euro.

Amazon Echo Dot: la differenza fondamentale con il precedente modello Echo consiste nel fatto che questo apparecchio non funge da speaker stereo e dunque non trasmette suono come il primo. Esso serve come estensione della funzionalità del modello Echo: è un dispositivo che potenzia l’efficacia del primo ed è concepito per le stanze più piccole della casa. Il suono sarà riprodotto da un piccolo altoparlante e trasmesso via cavo o Bluetooth. Il suo costo è di 35,99 euro.

Echo Sub: un altoparlante di 100 W di potenza, da abbinare alla coppia di dispositivi Echo compatibili sopra citati. E’ in grado di riprodurre un audio più lineare e chiaro ed è gestibile attraverso l’App di Alexa o con dei semplici comandi vocali.

Echo Plus: stavolta le dimensioni dello speaker sono maggiori e maggiori sono le sue potenzialità. Si tratta di un dispositivo compatibile con la piattaforma domotica Zigbee, utilizzata per il controllo e la gestione delle lampadine Smart. Dove trovare questo tipo di lampadine? Da Ikea oppure quelle a marchio Philips. Il suo costo è di 89,99 euro.

Echo Spot: è il suo design a fare la differenza. Questo modello di Echo prevede un display circolare LCD da 6,3 com di diametro con una risoluzione di 480×480 pixel e una camera. Basterà leggerlo per avere le risposte che cerchiamo. Il prezzo è di 77,99 euro.

Alexa: cosa può fare e come migliorerà la sua funzionalità in futuro

Alexa potrà soddisfare diverse nostre curiosità: informazioni sul meteo, ascolto della musica attraverso lo streaming, conoscere l’orario o impostare una sveglia, riprodurre le ultime notizie e sapere quale è stato il risultato della partita della nostra squadra del cuore. Ma può anche fungere da calendario, agenda e mezzo di controllo per gli elettrodomestici smart in casa. Come i tecnici stanno pensando di migliorare ed espandere la sua funzionalità? Con una serie di skills che renderanno il software sempre più completo ed efficiente.

F. Ciardi

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!